DOMANI SERA CONTRO CLUB ITALIA PER IL RISCATTO

By 22 Novembre 2015News

IL CAPITANO TONDO SUONA LA SVEGLIA: “CI VUOLE GRINTA E NON DOBBIAMO LASCIARE NULLA SU PARQUET. A ROMA PER LA SVOLTA”.
DOLFO: “RESTARE FUORI E’ STATA DURA, MA ORA SONO TORNATO IN CAMPO E DARO’ TUTTO PER AIUTARE I MIEI COMPAGNI” 

Ludovico Dolfo e Alessandro Tondo suonano la riscossa

Ludovico Dolfo e Alessandro Tondo suonano la riscossa

Una vigilia di concentrazione quella della Conad che domani sera alle 20,30 (diretta SporTube) scenderà in campo nel posticipo di Serie A2 UnipolSai contro Club Italia al PalaTiziano di Roma. L’obiettivo è riscattare le due sconfitte consecutive contro Brescia e Mondovì.

Non sarà una partita facile, perché il Club Italia – progetto della federazione che vuole far emergere i talenti del volley italiano, facendoli crescere in un campionato di livello – dalla sua ha l’imprevedibilità della freschezza. E la rosa di coach Totire – i giocatori vanno dai 16 ai 19 anni massimo – annovera anche due figli d’arte eccellenti: Alessandro Tofoli, figlio del mitico Paolo e Davide Gardini, figlio di Andrea, due dei più grandi campioni della storia della nazionale italiana.
Sette i precedenti tra Club Italia e Volley Tricolore, con la bilancia che pende a favore di Reggio con 6 vittorie e una sconfitta nella terza giornata d’andata della stagione 2011-2012 quando i “romani” espugnarono il PalaBigi.

A suonare la carica ai suoi compagni è il capitano della Conad, Alessandro Tondo: “Non è facile dire qualcosa in questa situazione, dobbiamo solo parlare coi fatti. In settimana abbiamo ragionato insieme su cosa non andasse e abbiamo apportato i correttivi tecnici. Andiamo a Roma per la svolta. Dobbiamo avere voglia e grinta di andare in campo, dare tutto, non lasciare nulla sul parquet, altrimenti si fa fatica. Club Italia? E’ una squadra ostica, dalla loro hanno la freschezza della gioventù, ma certamente a loro manca un pizzico di esperienza. Ma dobbiamo stare attenti, ci sono partite in cui ammazzerebbero squadre di A1 e altre in cui fanno fatica. Noi dobbiamo giocare con lo spirito di chi ha voglia di riscatto e di chi non può più permettersi errori”.

A Mondovì, una delle note positive è stato il rientro in campo, dopo i problemi fisici del pre-campionato, di Ludovico Dolfo che finalmente ora è a disposizione completa. “E’ stata dura stare fuori perché avrei voluto aiutare compagni. Però ora sono tornato e anche se ci vorrà un po’ di tempo per essere in forma, ce la metterò tutta. Darò il massimo, voglio entrare subito aggressivo dai primi scambi e aiutare i compagni a raggiungere una vittoria che ci serve in modo vitale”.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress