FANTASTICA CONAD: POTENZA PICENA ABBATTUTA 3-0 E AL PALABIGI SUONA LA NONA SINFONIA NELLE ULTIME DIECI GARE

By 21 Febbraio 2016News

UNA CONAD INARRESTABILE! ABBATTUTA 3-0 ANCHE POTENZA PICENA SORPASSATA IN CLASSIFICA. IL VOLLEY TRICOLORE NON SI FERMA PIU’: NONA SINFONIA NELLE ULTIME DIECI GARE E SESTA VITTORIA CONSECUTIVA. UNA MARCIA PAZZESCA. STRAORDINARI I CENTRALI TONDO E BENAGLIA, CHE SUPERANO QUOTA 200 E 100 PUNTI IN STAGIONE 

L'esultanza della Conad dopo la vittoria del secondo set

L’esultanza della Conad dopo la vittoria del secondo set

 

Non ci sono più aggettivi per descrivere questa Conad che conquista strepitosamente la vittoria nello scontro diretto al PalaBigi contro Potenza Picena. Una sfida cruciale ai fini della classifica perché i marchigiani avevano un punto in più appaiata al quinto posto con Cantù che Reggio affronterà domenica prossima in un altro match da alta quota. E con questo successo il sorpasso è realtà. Uno slalom pazzesco – citazione non casuale in onore a Giuliano Razzoli, il campione olimpico di sci presente in panchina come ospite oggi – quello fatto in graduatoria nelle ultime dieci gare in cui la Conad ha suonato la nona sinfonia e ha messo in tasca la sesta consecutiva. Un rullo compressore straordinario. Tre set a zero. Senza se e senza ma. Anche se è stata dura soprattutto nel primo e nell’ultimo set dove Potenza Picena ha avuto la forza di tornare sotto nel punteggio e andare a giocarsi la frazione ai vantaggi, mentre il secondo set è stato conquistato con superiorità disarmante dagli uomini di coach Cantagalli. Tondo a muro è stato straordinario e ha superato quota 200 punti in stagione. Fondamentale anche Davide Benaglia che con 10 punti tocca quota 106 punti. Poi le certezze Cetrullo e Dolfo a mettere giù punti. Morgese ha recuperato palle impossibili appoggiando spesso la palla comoda per Marchiani che in cabina di regia è stato fenomenale mettendo giù anche 3 punti con grande astuzia. E poi i ruggiti di Silva e l’impatto super di Kody nei momenti che contavano. Tutto questo è un cocktail fantastico. E la Conad vola sempre più in alto. E può sognare: il quarto posto dista a tre punti e perché no, il terzo posto a “soli” 4 punti. Il Volley Tricolore ormai non si pone più limiti.

Un muro a tre Cetrullo-Benaglia-Marchiani contro un attacco di Cavuto. Il muro è stata una chiave importante per la vittoria della Conad, con il capitano Alessandro Tondo assoluto dominatore sopra la rete

Un muro a tre Cetrullo-Benaglia-Marchiani contro un attacco di Cavuto. Il muro è stata una chiave importante per la vittoria della Conad, con il capitano Alessandro Tondo assoluto dominatore sopra la rete

Comincia subito con grande mordente la Conad che va sopra 3-1 coi due centrali Benaglia e Tondo che si scaldano le mani andando a segno. Prova a scappare via sul punteggio del primo set il Volley Tricolore coi primi bersagli di Cetrullo, ma non riesce ad andare oltre il +2, con Potenza Picena che risponde palla su palla: 8-6. Poi però gli ospiti pasticciano un po’ e prima lo stesso Cetrullo e poi Benaglia ne approfittano sulla ricezione marchigiana non perfetta e mettono a segno un break che vale il +4: 10-6. Il coach del Volley Potentino Graziosi chiama timeout e prova a riassettare la squadra che alla ripresa reagisce, ma i troppi errori in battuta e Cetrullo che evidenzia le lacune difensive, la tengono sempre sotto di 4 punti: 12-8 per la Conad. Poi con un’invenzione astuta di Marchiani e un ace di Tondo, Reggio prende il largo: 14-9. Ma i piceni accorciano con un buon break: 14-12 e coach Cantagalli richiama i suoi all’ordine per tenere tutti sulla corda. E così, al rientro, Dolfo si scatena e la Conad viaggia verso la conquista del set: 18-13. E ancora capitan Tondo trascina i suoi a muro: 20-14. Ma Potenza Picena non demorde e accorcia nonostante Cantagalli metta dentro l’asso camerunense Kody che va a mettere giù di potenza il punto del 23-18. Ma ancora i marchigiani rispondono con un break che fa sentire il fiato sul collo a Reggio: 23-22. Brividi. E poi una ricezione errata consegna clamorosamente il pari al Volley Potentino: 23-23. Gap azzerato con una super prova di Pierotti (6 punti)! Ma la Conad reagisce nel momento clou e Cetrullo sfodera il colpo del 24-23. Ma gli ospiti rispondono: 24-24, si va ai vantaggi. Ma il Pirata Benaglia e un ace di Dolfo decidono di chiuderla finalmente: 26-24 e 1-0 per la Conad.

Ancora una partenza sprint in avvio di secondo set per la Conad con Dolfo che fa malissimo dalla battuta e dalla seconda linea: 5-0 per Reggio! Prova a tornare sotto Potenza Picena, ma Cetrullo e Silva ruggiscono: 9-3. Timida reazione ospite, anche se i punti arrivano soprattutto per piccoli errori di Reggio, poi però Marchiani si inventa un altro colpo a sorpresa e Tondo al servizio è una spina nel fianco: 12-7. Allunga ancora la Conad con un grande Benaglia: 15-8, Potenza Picena in difficoltà. Reggio domina con un Tondo straripante a muro: 19-10, set che sembra non essere stato mai in discussione. Il capitano continua a regnare sopra la rete, Dolfo macina punti su punti: 22-12, una Conad super! Break del Volley Potentino che prova un accenno di remuntada, ma il gap è troppo: 23-15. Dolfo poi conferma il momento straordinario e guadagna una serie innumerevole di set ball: 24-15. E Cetrullo la va a chiudere con un pallonetto morbido: 25-15 e 2-0 per il Volley Tricolore!

Braccia al cielo per coach Cantagalli, Cetrullo e Silva: Kody ha appena messo giù il punto della vittoria del match

Braccia al cielo per coach Cantagalli, Cetrullo e Silva: Kody ha appena messo giù il punto della vittoria del match

La Conad ha l’occasione di chiudere la pratica in tre set e inizia subito in modo sprint: 3-0! Le manone di Tondo oggi non fanno passare nulla, è dominante a muro: 6-2 per Reggio. Tondo mette a segno un ace favoloso, ma Potenza Picena resta comunque in scia a -4: 10-6. Coach Graziosi prova a scuotere i suoi al timeout, ma il Volley Tricolore si sta dimostrando sempre più solido. Accorcia leggermente il distacco la squadra marchigiana (12-9), allora Cantagalli per non rischiare richiama i suoi all’ordine e Benaglia al rientro in campo suona la riscossa: 13-9. Cetrullo bombarda ancora e Reggio tiene comunque distanza gli ospiti: 16-12. Poi però Cavuto centra un ace e Potenza Picena si avvicina pericolosamente: 16-14, ma poi ci pensa ancora una volta capitan Tondo spezza l’incantesimo (17-14). Poi Dolfo mette giù il punto del 18-15 dopo un recupero miracoloso di un super Morgese che oggi le prende tutte. I piceni però non si arrendono e vanno a meno uno: 18-17! Dolfo allunga ancora, poi una chiamata out dubbia dell’arbitra consegna il 20-18 a Reggio. Si gioca punto su punto, ma la Conad non molla la presa e Cetrullo segna il 22-19, match vicinissimo! Potenza Picena risponde con un break e si avvicina ancora: 22-21, altro set da brividi. E arriva l’aggancio degli ospiti: 22-22 con un errore di Cetrullo in attacco. E poi arriva addirittura il sorpasso clamoroso: 22-23 con un bel muro potentino. Cantagalli allora mette dentro forze fresche e si gioca le carte Kody e Tom D.P. L’australiano sbaglia dal servizio e gli ospiti vanno a servire per il set: 23-24. Tondo erge l’ennesimo muro: 24-24, si va ai vantaggi! Il capitano mette fuori la battuta, ma un attacco formidabile di Kody annulla il set-ball ospite. Sbaglia anche Potenza Picena e adesso Reggio serve per il match: 26-25. E Kody la va a chiudere trovando il mani fuori del muro marchigiano: 3-0 e un’altra strepitosa vittoria in saccoccia!

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA     3
VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA                  0
(26-24; 25-16; 27-25)

REGGIO: Dolfo 11, Benaglia 10, Cetrullo 12, Silva 4, Tondo 13, Marchiani 3; Kody 3, Bonante, Scaltriti, Tom D.P. Libero: Morgese. Non entrati: Cargioli e Bevilacqua. Allenatore: Cantagalli
POTENZA PICENA: Moretti 5, Cavuto 11, Quarta 9, Partenio 3, Pierotti 11, Codarin 1; Cristofaletti 4, Biglino 4, Miscio, Ferrini. Libero: Calistri. Allenatore: Graziosi
Arbitri: Piubelli e Lolli

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress