La Conad ci prova, ma vince la capolista Ortona

By 25 Gennaio 2015News

Sieco Service Ortona-Conad Reggio Emilia 3-1 (25-17, 25-18, 20-25, 25-22)
Sieco Service Ortona: Simoni 8, Guidone 2, Matricardi ne, De Paola 15, Michalovic 20, Cortina (L), Toscani (2° L) ne, Di Meo, Lanci 1, Cisolla 15, Moretti 1, Maiorana, Orsini ne. All. Lanci
Conad Reggio Emilia: Della Corte 8, Catellani (L), Di Franco 1, Bertoli, Guemart 5, Tiozzo 5, Tondo 18, Bucaioni 3, Kody 16, Benaglia 9, Giglioli ne, Allesch ne, Morgese. All. Zambolin
Arbitri: Saltalippi e Turtù
Durata: 24′, 23′, 24′, 28′. Tot. 1h39′
Note Ortona: ace 5, service error 13, muri 8, ricezione 69%, attacco 58%
Note Conad: ace 3, service error 18, muri 13, ricezione 62%, attacco 52%

Ci hanno provato e, per larghi tratti del quarto set, hanno illuso tutti quanti di poter portare a casa almeno un punticino.
I ragazzi della Conad Reggio Emilia lottano praticamente alla pari con la capolista di questo campionato di serie A2, la Sieco Service Ortona, prima di cedere 3-1 dopo aver tentato una grande rimonta dal 2-0 abruzzese.
Fortunatamente, le sconfitte di Castellana Grotte e Brescia lasciano i play-off a 2 soli punti di distacco, quando mancano ancora sette battaglie al termine della regular season.

LA PARTITA

E’ una Conad ancora ricca di acciacchi quella che si presenta ad Ortona, con Giglioli ancora out e Bertoli… quasi.
Si va quindi col “nuovo sestetto”, che ormai tanto nuovo non è visto che Della Corte ha ormai il posto fisso in banda assieme a Nicola Tiozzo, con Kody ad attaccare da zona 2 in diagonale a capitan Guemart, Di Franco e Tondo al centro e Catellani libero.
C’è un’altra assenza, questa volta in panchina. Coach Luca Cantagalli infatti è costretto a letto dalla febbre, il vice Paolo Zambolin torna a vestire i panni del primo e si va.
L’avvio giallorosso è positivo, ma dopo un primo break in favore (8-5), la Sieco Service se ne va trascinata da Michalovic e anche da un ottimo Antonio De Paola.
La Conad finisce sotto di 8, la chiusura è un comodo 25-17 per i padroni di casa.
Il secondo set è ancor più duro, con i giallorossi sempre ad inseguire e, nonostante un grande Tondo, in grossa difficoltà. Finisce 25-18 per il 2-0 che sembra chiudere i conti.
Questa Conad però ha carattere e risponde, con una grande rimonta nel terzo set dopo essere partita di nuovo male.
L’innesto di Benaglia si rivelerà importantissimo, con il centralone piacentino che metterà giù 9 palloni e darà un apporto chiave per riaprire la gara, così come il lavoro in regia di Luca Bucaioni.
Reggio ribalta quindi tutto, con Kody e Benaglia chiude sul 20-25 e mette una gran paura alla capolista.
Anche il 4° set infatti diventa una vera e propria battaglia, con la Conad che prova a mettere il naso avanti, ma poco prima del 20 deve cedere a Cisolla e compagni, che firmano l’allungo decisivo per poi chiudere con il 25-22 che vale il mantenimento del primato.
Per la Conad, trasferta a secco ma con tante note positive in vista dell’importantissima sfida del prossimo turno al Pala Bigi contro la Maury’s Assicurazioni Tuscania.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress