Molfetta troppo forte per questa Conad: 0-3 nell’anticipo

By 1 Dicembre 2012News

Conad Reggio Emilia-Pallavolo Molfetta 0-3 (27-29, 18-25, 21-25)
Conad Reggio Emilia: Luppi 8, Grassi ne, Grassano 5, Orduna 3, Goi (L), Tondo, Pellegrino 5, Barbareschi 8, Curti 5, Diachkov 4, Biribanti 11, Castellani (2° L) ne, Groppi. All. Cantagalli
Pallavolo Molfetta: Morelli, Aprea, Van Dijk 24, Del Vecchio, Mattei ne, Verhanneman 10, Rizzo (L), Giglioli 10, Ippolito 6, Giosa 4, Antonaci (2° L) ne, Saitta 3. All. Cichello
Arbitri: Gelati e Sessolo
Durata set: 33′, 26′, 29′. Tot. 1h28′
Note Conad: ace 3, service error 13, muri 5, ricezione 75%, attacco 47%.
Note Molfetta: ace 3, service error 11, muri 9, ricezione 69%, attacco 56%.

La notte della Conad è ancora amara, così come l’ultima casalinga di quasi un mese fa contro Padova.
Questa volta è Molfetta a passare 3-0 al Pala Bigi con una prestazione da grande squadra qual è quella pugliese, quarta della classe.
La Conad lotta, ma non può nulla in questo anticipo del decimo turno che è stata anche la serata del grande ritorno a Reggio di Andrea Ippolito.
Domenica per il riscatto, ancora in casa e contro Potenza Picena (alle ore 20.30 anzichè alle 18.00).

LA PARTITA

La Conad conferma lo starting-seven delle ultime gare, con capitan Biribanti in diagonale ad Orduna, Diachkov e Barbareschi in banda, Luppi e Curti al centro, Goi libero.
Partiamo ovviamente da Andrea Ippolito nel presentare il sestetto pugliese, con il grande ex che gioca in diagonale a Verhanneman.
Saitta al palleggio, Van Dijk che torna titolare in posto 2, Giglioli e Giosa al centro, Rizzo libero il resto della truppa di coach Cichello.
C’è grandissimo equilibrio sin dal principio, con le due squadre che lavorano benissimo a livello di cambio palla.
Luppi comincia col turbo, con attacco e due muri per il 4 pari, Curti e Diachkov tengono avanti la Conad sul 13-12, ma un turno di Van Dijk sembra dare la svolta.
Sul 15-17 Molfetta la Conad risponde alla grande, sorpassando nuovamente con un ace di Barbareschi: 19-18.
I pugliesi ripassano sul 21-22 e ottengono due set-ball tra le polemiche.
Il coraggio di Biribanti li annulla entrambi, ma sono sempre gli ospiti ad avere la chance per chiudere.
Luppi ne annulla un altro con un gran muro su Verhanneman (27 pari), ma non basta.
Un errore di Diachkov condanna la Conad: 27-29.

SECONDO SET

Molfetta gioca bene, eccome.
La Conad prova a reggere il ritmo, ma il secondo set è sempre in mano ai pugliesi.
Giosa firma il 4-6 con due muri su Biribanti, Van Dijk trova il +3 con il suo secondo ace e Molfetta scappa via sul +4 della seconda pausa tecnica.
Barbareschi è tanto cuore, ma un errore in attacco pesa eccome per il 15-19.
Sul 16-21 coach Cantagalli ci prova con Pellegrino per Biribanti, il giovane opposto siciliano risponde bene con un 2 su 3 in attacco, ma non c’è nulla da fare.
Giosa e l’attacco finale di Ippolito da posto portano gli ospiti sul 2-0: 18-25.

TERZO SET

Terzo set con la Conad che prova a scuotersi, ma il trend è sempre lo stesso.
Molfetta fugge subito con un gran turno al servizio di Giglioli, coach Cantagalli prova a cambiare con l’ingresso di Grassano per Barbareschi.
Il martello pugliese risponde bene, ma sul 7-11 s’infortuna pure Diachkov (caviglia, si spera nulla di più).
Il cambio in banda diventa obbligato con l’ingresso di Pellegrino.
Pure il siciliano è bravissimo, ma ci vuole qualcosa in più in fase break.
Ci prova un Orduna tutto cuore con due aces, ma Giglioli e Van Dijk sono una sentenza.
Molfetta allunga sino al 15-20, Pellegrino firma il -2 sul 18-20, l’allungo finale però è ancora dei pugliesi.
Chiude l’errore al servizio di Biribanti, per un 21-25 che significa secondo 0-3 casalingo dopo Padova.