SETTEBELLO CONAD: SCHIANTATO ANCHE IL CLUB ITALIA!

By 30 Gennaio 2016News

SETTEBELLO CONAD! SCONFITTO ANCHE IL CLUB ITALIA PER 3-1, QUARTO SUCCESSO CONSECUTIVO E SETTIMO SIGILLO IN OTTO GARE. ORA LA TRUPPA DI CANTAGALLI E’ MOMENTANEAMENTE AL SETTIMO POSTO IN ATTESA CHE SI COMPLETI LA GIORNATA. ORA, UNA SETTIMANA DI PAUSA E POI RUSH FINALE: SI TORNA IN CAMPO A SIENA, DIRETTA CONCORRENTE PER LA CLASSIFICA, NEL GIORNO DI SAN VALENTINO 

Alessandro Tondo, Giulio Silva, Leano Cetrullo e Davide Benaglia esultano! Il capitano ha trascinato i compagni con la sua grinta nei momenti più difficili, mentre l'opposto ha messo a segno 20 punti

Alessandro Tondo, Giulio Silva, Leano Cetrullo e Davide Benaglia esultano! Il capitano ha trascinato i compagni con la sua grinta nei momenti più difficili, mentre l’opposto ha messo a segno 20 punti

Un Conad Volley Tricolore da Settebello. Sette come le bellezze centrate nelle ultime otto partite, la quarta di fila (solo Tuscania ha interrotto il momento magico della truppa di coach Cantagalli). E sette come il numero di posizione occupato momentaneamente in classifica in attesa che domani si completi la 5° giornata di ritorno di Serie A2 UnipolSai: +1 su Cantù e meno uno da Siena, proprio la squadra che affronterà nella tana toscana al ritorno in campo il 14 febbraio dopo la pausa di una settimana per la Coppa Italia (per il quale la Conad non si è qualificata al giro di boa). E soprattutto 9 punti nelle ultime tre partite per la gioia di patron Azzio Santini che aveva invocato l’impresa.
Ma la gara di stasera non è stata per niente semplice, con il Club Italia che se non peccasse di inesperienza, grazie al talento dei giovani più promettenti del panorama nazionale, potrebbe davvero competere con tutte. Punteggio sempre sulla scia dell’equilibrio, ma coach Cantagalli ha saputo motivare nei momenti no i suoi. E al quarto set la rabbia per il 2-1 subìto ha portato la Conad a scatenarsi e a vincere, trascinata da un grande Cetrullo (20 punti) e un super Alessandro Tondo (13 punti e decisivo nei momenti che contavano di più).

Situazione di sostanziale equilibrio nel primo set con la Conad che inizia subito sotto dopo due muri fuori di poco e i “ragazzini terribili” del Club Italia che variano molto il gioco mettendo in difficoltà la ricezione reggiana. Ma Cetrullo e Tondo sono sul pezzo: 4-6 per gli ospiti in partenza. Qualche errore di troppo in contrattacco da parte della Conad e in battuta da parte del Club Italia che però gioca molti primi tempi. Il muro reggiano però comincia a prendere le misure e un ace di Benaglia azzera il gap: 11-11. Prova a scappare la Conad, ma non riesce a ingranare sempre a causa di qualche fallo di troppo, ma altrettanto lo è il Club Italia: 15-14 e +1 per Reggio. Un set non bellissimo da vedere a livello di gioco, ma il Volley Tricolore cerca con le unghie di metterlo in tasca: 17-16 con Silva che suona la riscossa. La Conad prende il largo con Cetrullo, prima con un bel pallonetto soft e poi con un muro, poi Bevilacqua – partito in sestetto al posto dell’acciaccato Dolfo, out per il match – lo imita: 20-17 e +3. Ma i giovani talenti del progetto federale non mollano nulla e tornano in parità sul 21-21 anche se una chiamata dubbia su un tocco a muro non ravvisato dell’arbitro scatena la rabbia di Silva che si prende un giallo. Nella fase clou coach Cantagalli si gioca la carta Kody che però al primo attacco sbaglia e Club Italia sul +1: 22-23. Ma capitan Tondo e un muro di Bevilacqua portano la Conad a giocarsi il set point: 24-23. Ed è proprio Kody a pescare il jolly del 25-23: 1-0 per Reggio.

Nella seconda frazione, la Conad comincia con più sprint approfittando di qualche peccato di gioventù degli ospiti in qualche frangente: 5-3. Ma i ragazzi di coach Totire non demordono e vanno anche sopra giocandosi punto su punto col Volley Tricolore: 10-11 per gli ospiti che ribaltano lo svantaggio. Un buon Cetrullo però scalda la mano e riporta sopra Reggio: 13-12. Dopo uno scambio lungo e spettacolare che fa scattare la standing ovation sportiva del PalaBigi, il Club Italia mura Cetrullo e va sul 15-15: altro set combattutissimo. Sempre sul sottile filo dell’equilibrio, nessuno riesce a fare un passo in avanti che subito viene raggiunto: 18-18. Cantagalli come nel finale di set precedente gioca ancora l’asso Kody al posto di Cetrullo. Ma non sortisce nell’immediato l’effetto sperato: 19-21 con Club Italia in vantaggio. Cantagalli allora chiama tutti a rapporto e scuote la squadra. E capitan Tondo di violenza schiaccia a terra un primo tempo facendo capire che la “lezione” è servita, poi Kody prima va a murare e poi con due attacchi trascina la Conad sopra: 24-22, che break! Poi accade il clamoroso: Club Italia annulla i due set point e va a giocarsi la frazione ai vantaggi. Cantagalli richiama all’ordine i suoi e la reazione arriva prima con un gran primo tempo di Benaglia, poi con Cetrullo a muro: 26-24 e 2-0 per la Conad!

La Conad vuole assolutamente chiudere la pratica e guadagnare i tre punti, ma non è semplice contro questo Club Italia che inizia subito bene: 2-3. Poi i padroni di casa inanellano una bella serie positiva e coach Totire dall’altra parte risponde inserendo qualche giocatore fresco, ma il punteggio è sempre equilibrato: 11-11. Ma il Club Italia è davvero un osso duro e va addirittura sul +2: 12-15. Per Luca Cantagalli arriva ancora il momento di tornare sotto e di spostare gli equilibri: butta nella mischia Kody e chiama il timeout sul -4: 12-16. La scossa arriva proprio col Puma camerunense e un ace di capitan Tondo: 15-17, gap dimezzato e Conad che torna in corsa. Ma i giovani ospiti tornano ad essere terribili e vanno sopra di 3: 16-19. Cantagalli allora ritorna a suonare la sveglia ai suoi in panchina. E la risposta arriva con Kody che si scatena: 21-21, parità agguantata. Poi però blackout con errori in serie e il Club Italia piazza il break che li porta a servire per il set: 21-24. Silva sbaglia una schiacciata, palla fuori e gli ospiti accorciano: 21-25 e 2-1!

La Conad entra rabbiosa nel quarto set partendo con un bel 3-0. È l’ultima chance per mettersi in tasca i 3 punti, missione imprescindibile se vuole continuare a coltivare ambizioni di alta classifica. Tondo e compagni arrivano a piazzare un massimo vantaggio di +5: 12-7 e viaggiano a vele spedite.
Il Club Italia prova a farsi sotto ancora, ma il distacco costruito dal Volley Tricolore è considerevole. Cetrullo e Bevilacqua bombardano e mantengono sempre gli avversari su uno stabile +5: 17-12. La Conad però ogni tanto tende a rilassarsi e il Club Italia ritorna a -2: 17-15. Cantagalli richiama ancora una volta i suoi a rapporto. Stavolta si aspetta la scossa finale che porta alla vittoria. Ed è sempre il capitano Tondo a dare l’esempio: 19-16 e un urlo per incitare i suoi a dare tutto al fotofinish. Ma la reazione degli ospiti è incredibile, trovando un break di 3-0 ed è 19-19! Urla anche Cantagalli per riportare l’ordine, Tondo lo ascolta e trascina ancora una volta i compagni: controbreak e 22-19! Stavolta il timeout arriva dall’altra panchina, ma la Conad ormai è lanciata: Bevilacqua guadagna almeno quattro match point. Il Club Italia ne annulla uno, ma sulla bordata di Cetrullo non si può fare nulla: 3-1, giochi chiusi e tre punti messi in cassaforte. Missione compiuta per una squadra sempre più sorprendente.

Il tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA      3
CLUB ITALIA ROMA                                                            1
(25-23; 26-24; 21-25; 25-21)

REGGIO: Bevilacqua 9, Benaglia 8, Cetrullo 20, Silva 7, Tondo 13, Marchiani 2; Bonante, Kody 7, Scaltriti. Libero: Morgese. Non entrati: Cargioli e Tom D.P. Allenatore: Cantagalli
CLUB ITALIA: Di Martino 3, Zoppellari 3, Margutti 16, Galassi 11, Argenta 17, Zonca 5; Caneschi 3, Osak 7. Liberi: Piccinelli e Marta. Non entrati: Gaia e Tofoli. Allenatore: Totire
Arbitri: Sessolo e Montanari

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress