Un gigante per la Conad: arriva il camerunense Kody Bitjaa, 213 cm d’altezza

By 25 Luglio 2014News

Un gigante per la Conad.
Un gigante con “una tecnica invidiabile per la sua altezza, ci stupirà”, sottolinea il vice presidente giallorosso Azzio Santini, che ne ha curato l’ingaggio proprio nelle ore calde del Volley Mercato a Bologna, strappandolo ad importanti club di A1.
Yvan Arthur Kody Bitjaa, è lui il grande colpo per la nuova Conad Reggio Emilia. Un giocatore emergente che nella città del tricolore vivrà la sua prima esperienza fuori dal proprio paese, il Camerun.
Ventidue anni e ben 213 cm d’altezza, impressionante per un posto 4.
Sì, perchè Kody Bitjaa giocherà come martello ricevitore, e regala al Volley Tricolore anche un piccolo record: sarà lui, il ragazzo di Yaoundè, il primo camerunense nella storia del campionato italiano.
Da fine agosto giocherà il campionato del mondo in Polonia con la maglia della propria nazionale, la Conad l’ha ingaggiato con un contratto pluriennale che conferma la volontà di investire su giovani di talento con grandi prospettive future.
Davvero un grande colpo.

UNA STORIA SPLENDIDA

Quella di Kody Bitjaa è una storia splendida,
Nato nella capitale del proprio paese, Yaoundè, il 25 agosto 1991, Yvan Arthur (il suo nome di battesimo) pensa a tutto fuorchè alla pallavolo sino ai 20 anni.
Si laurea in medicina e impara quattro lingue, poi un bel giorno del 2012 il tecnico della Nazionale del Camerun, Peter Nonnenbroich, lo incrocia casualmente per le strade della capitale.
Incuriosito dal suo fisico imponente, il ct gli chiede se avesse mai giocato a pallavolo. Risposta negativa, e allora un “vieni con noi ragazzo” viene accolto positivamente da Yvan Arthur.
Dopo una settimana ci si ritrova in palestra, così nasce l’amore per questo sport e, dopo aver disputato campionati regionali ed essere entrato in Nazionale, la chiamata italiana.
La chiamata della Conad.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress