C’É DA MIGLIORARE, L’UNICA SOLUZIONE È LAVORARE

By 2 Novembre 2017News

Il Volley Tricolore è rientrato a Reggio Emilia dopo la trasferta lunga ad Alessano. Ancora una volta

Held e Sesto, lavorare insieme per vincere

l’incontro fuori casa non ha giovato al team della Conad che ha subito una sconfitta per 0-3 contro l’Aurispa Alessano. Set combattuti ma che hanno visto i padroni di casa uscirne vincitori. Dopo la bella vittoria casalinga contro la prima in classifica ci si aspettava una prestazione diversa, anche il coach di Reggio Emilia, Henky Held, racconta con amarezza quello che è stato l’incontro di domenica: “Questa sconfitta non ci voleva, non l’abbiamo giocata come avremmo potuto. Abbiamo fatto molti errori e soprattutto abbiamo sofferto molto in ricezione, in attacco invece è andata discretamente. Abbiamo sofferto anche in difesa che solitamente invece non ci crea grandi difficoltà, sono molto amareggiato…Continua la “storia” della partita fuori casa, la soffriamo molto e queste sono partite che perdiamo per colpa nostra, non perché gli avversari siano nettamente superiori. Abbiamo perso tutti i set per pochissimo ma a causa di errori nostri e fa molto male”. Il libero della Conad, Davide Morgese, che veste la maglia di Reggio da ormai 4 stagioni fa una precisa autocritica: “Il risultato parla da solo, uno 0-3 è una sconfitta netta anche se c’è stata battaglia. È una sconfitta che fa male, una battuta d’arresto che non ci voleva proprio. C’è da migliorare, le cose negative sono state troppe oggi e l’unica soluzione è lavorare…da domani saremo già in palestra con la mente alla prossima partita”. I tempi stringono e, anche se la classifica continua ad essere compatta, in questa prima fase di campionato è necessario guadagnare più punti possibili in vista della seconda fase. Gli impegni non si fermano e tra pochi giorni il Volley Tricolore tornerà in campo, questa volta tra le mura amiche del PalaBigi per la sfida contro Catania.

 

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress