COLPO DI MERCATO: ONWUELO A REGGIO EMILIA

By 1 Luglio 2017News

Samuel Onwuelo, nuovo opposto del Volley Tricolore

“IL MIO MITO É BRUNINHO, GIOCHIAMO IN RUOLI DIVERSI MA É A LUI CHE MI ISPIRO PER MIGLIORARE SEMPRE. REGGIO È UNA PIAZZA IMPORTANTE PER LA PALLAVOLO E SONO CONTENTO DI ESSERE STATO SCELTO DAL VOLLEY TRICOLORE” 

Arriva da Modena il nuovo opposto che giocherà per il Conad Volley Tricolore. Samuel Onwuelo, nato in Nigeria, classe ’97, 198 centimetri di altezza. Dopo due stagioni consecutive giocate nella massima serie vestendo i colori di Modena, approda a Reggio Emilia per mettere a disposizione di coach Held tutti gli insegnamenti ricevuti da grandi giocatori come Vettori, Petric e Ngapeth. Ha sempre giocato a calcio, poi, grazie al suo professore di ginnastica, si è avvicinato al mondo della pallavolo.
Dopo aver praticato contemporaneamente entrambi gli sport, la passione appena nata per il volley ha avuto la meglio, così Samuel ha iniziato a giocare nel settore giovanile di Modena per poi arrivare, nel 2012, a vestire i colori della squadra friulana “Vivil”. Torna a Modena per il campionato di SuperLega della stagione 2015-2016 e ora, per il prossimo campionato di Serie A2, aspettiamo con ansia di vederlo giocare sul taraflexl del PalaBigi!

“Ho iniziato a giocare seriamente a pallavolo cinque anni fa perché prima avevo sempre giocato a calcio, come quasi tutti i miei coetanei. Dai miei compagni di squadra dell’Azimut Modena ho imparato davvero tanto e non vedo l’ora di poter mettere in pratica i loro insegnamenti. Conosco alcuni dei miei nuovi compagni di squadra perché abbiamo giocato insieme nelle giovanili e mi fa piacere ritrovarli qui. Tutti gli atleti che sono stati scelti per fare parte del roster del Volley Tricolore sono giocatori forti e sono contento di poter giocare con loro. Per la stagione 2017-2018 ancora non è stata definita la formula di campionato ma credo che potremo ottenere buoni risultati. Ci tengo davvero tanto a ringraziare Andrea Tomasini che è stato il mio allenatore nel periodo delle giovanili, ha creduto in me e ora so che posso fare tanto”.

Leave a Reply