Conad, ko indolore nell’ultima con Sora

By 22 Marzo 2015News

Conad Reggio Emilia-Globo BPF Sora 0-3 (23-25, 23-25, 23-25)
Conad Reggio Emilia: Della Corte 10, Catellani (L), Di Franco 4, Bertoli 11, Guemart 1, Tiozzo 3, Tondo 6, Bucaioni, Kody 5, Benaglia 4, Giglioli 1, Allesch ne, Morgese. All. Cantagalli
Globo BPF Sora: Fiore 5, Corsetti ne, Marzola, Lucarelli, Santucci (L), Bacca ne, Sperandio 5, Paris 4, Fabroni 1, Salgado 5, Hirsch 17, Cala 11, Cittadino. All. Soli
Arbitri: Marotta e Lolli
Durata: 25′, 25′, 25′. Tot. 1h15′
Note Conad: ace 4, service error 16, muri 4, ricezione 62%, attacco 51%
Note Sora: ace 3, service error 16, muri 8, ricezione 65%, attacco 55%

L’ultima giornata di regular season lascia alla Conad uno 0-3 interno che poco, se non nulla, conta per i destini della squadra di Cantagalli, già qualificata ai playoff promozione da ottava classificata, ma che avrebbe comunque voluto terminare un buon campionato con un successo.
Vince Sora al Pala Bigi, davanti al ct dell’Italvolley femminile Marco Bonitta, già annunciato alla vigilia come super ospite per salutare gli amici della sua Reggio, dove ha allenato per due stagioni, e il suo assistente in azzurro Fabio Soli, tecnico della Globo BPF che chiude al secondo posto la regular season.
Non è bastato infatti a Fabroni e compagni imporsi in via Guasco, visto che Ortona ha preso i punti necessari a Castellana Grotte; ciò significa che proprio la Sieco Service sarà la rivale della Conad nel quarto di finale playoff al via domenica prossima con gara-1 in quel di Ortona.
Si gioca al meglio delle tre sfide, con gara-2 in programma domenica 5 aprile, giorno di Pasqua, al Pala Bigi. Ed è già quello il grande appuntamento che la Conad preannuncia agli sportivi.

LA PARTITA

Cantagalli cambia rispetto alle ultime gare, provando soluzioni in chiave playoff.
Torna capitan Guemart in cabina di regia, Kody è l’opposto mentre in banda vengono scelti Della Corte e Bertoli, con Tiozzo a riposo.
Lo stesso al centro, con Giglioli e Benaglia ai box e la riproposizione del duo Tondo-Di Franco, con Catellani libero.
Poche sorprese invece per Fabio Soli, che sceglie Fiore in posto 4 con Cala, la diagonale Fabroni-Hirsch, Salgado e Sperandio al centro e Santucci libero.
E’ un set non troppo spettacolare, d’altronde la posta in palio non è troppo alta per entrambe le squadre, anche se Sora deve ancora credere nel 1° posto.
Il primo allungo vero è quello ospite sull’11-15, ma la Conad torna sotto e sembra potercela fare, prima di sbagliare due battute chiave nel finale e subire con Bertoli l’ace decisivo che vale il 23-25 frusinate.

SECONDO SET

Sora cresce, pallone dopo pallone, anche perchè la chance primo posto è ancora viva.
Hirsch è un killer, la Globo scappa ben presto a +3 dopo la pausa tecnica e sembra aver chiuso i conti sul 17-23, ma Reggio torna incredibilmente in corsa firmando il -1 sul 22-23 e 23-24.
Come nel primo set, il finale è amarissimo visto che i giallorossi hanno in mano il contrattacco della parità, ma sprecano tutte col palleggio di Della Corte.
E’ ancora 23-25.

TERZO SET

La panchina giallorossa cambia tutto o quasi, con Della Corte spostato in 2 e Tiozzo in banda per Kody.
Ci sono Benaglia e Giglioli al centro, oltre a Bucaioni in regia.
La musica sembra cambiare, con Tiozzo che lancia la Conad al +3 (11-8), ma Sora vuole chiudere presto i conti e ribalta tutto con il neo entrato Paris.
Si arriva comunque ancora in volata, questa volta è Cala a chiudere i conti per un altro 23-25.

SPOGLIATOI – Tondo: “Non piace perdere così, ma pensiamo ai playoff”

Al termine della gara persa con Sora, parlano i centrali giallorossi Alessandro Tondo e Davide Benaglia.
Dopo la convocazione in azzurro, il giocatore leccese voleva una serata diversa, anche se chiaramente il risultato non era il primo obiettivo della Conad, piuttosto arrivare al top della condizione per i playoff.
“Vero, ma io vorrei sempre vincere – spiega Tondo – Chiaro che non abbiamo approcciato troppo bene questa gara, ma stiamo comunque bene e l’abbiamo dimostrato nelle ultime gare. Sarà durissima contro Ortona, è ovvio, ma dobbiamo provare a giocarcela”.
Positivo il pensiero di Benaglia: “Dispiace perdere 3-0 in casa davanti ad uno splendido pubblico come quello visto al Pala Bigi. E’ altrettanto vero che contava più per Sora, ma abbiamo sprecato abbastanza.
Tant’è, ora ai playoff vogliamo divertirci”.
L’avversario è sulla carta il più duro, ma… “Li abbiamo battuti all’andata di questa regular season, e in fondo ce la siamo giocata anche da loro. Chiaro, in una serie al meglio delle tre gare e col fattore campo contro, i favori del pronostico sono tutti per loro. Noi però giocheremo con la consapevolezza di aver trovato, negli ultimi due mesi, uno spirito e una compattezza importante. Tutti si sentono protagonisti in questa Conad e anche preparare le gare contro di noi, viste le tante soluzioni a disposizione, non è così semplice”.

Leave a Reply