DOMANI SI RICOMINCIA! CONAD DI SCENA A MONTECCHIO MAGGIORE

By 8 Ottobre 2016News

L’ATTESA E’ FINITA: FINALMENTE DOMANI RICOMINCIA IL CAMPIONATO

LA CONAD RIPARTE DALLA SPLENDIDA SEMIFINALE PLAYOFF DELL’ANNO SCORSO E BATTEZZERA’ LA MATRICOLA MONTECCHIO MAGGIORE NELLA TANA DEI VICENTINI. PRIMA BATTUTA ALLE ORE 16 (DIRETTA SPORTUBE)
COACH COSTI: “UN’AVVENTURA DA VIVERE CON GRANDE PASSIONE”
IL VICE ZAMBOLIN DESCRIVE GLI AVVERSARI E AVVERTE: “QUEST’ANNO NON CI SONO SQUADRE ABBORDABILI, OCCHIO AL LORO ENTUSIASMO” 

Il capitano Giulio Silva è pronto a ruggire con la sua grinta

Il capitano Giulio Silva è pronto a ruggire con la sua grinta

Finalmente torna il campionato. Domani inizia la Serie A2 UnipolSai 2016-2017. Il Volley Tricolore ricomincia con un grande entusiasmo, con ancora nella mente la grande cavalcata dell’anno scorso che resterà impressa negli annali del club; da quel 5° posto alla fine della Regular Season arrivato dopo essere stati ultimi in classifica al giro di boia e poi una gloriosa semifinale playoff sotto la guida di coach Luca Cantagalli.

Domani sarà una nuova Conad, rivoluzionata per metà. Con un nuovo condottiero, James Costi, guru della pallavolo reggiana, che con la sua esperienza dovrà tenere a battesimo la matricola Montecchio Maggiore, neopromossa. Si gioca alle 16 al Palasport di Brendola (Vicenza).
E così, capitan Giulio Silva e compagni sono attesi per confermare le ottime impressioni destate nel precampionato in cui hanno proprio battuto durante le amichevoli, proprio la stessa squadra veneta, battuta per 3-1. Ma quella era pallavolo pre-season. E il risultato conta poco. Domani si fa sul serio. Domani ci sono già i primi punti che contano e in questa nuova formula (con le prime 5 che accedono al girone playoff e le ultime 5 al girone playout) iniziare bene diventa fondamentale.

E così grande attenzione alla formazione vicentina allenata da coach Michele Marconi. Bisognerà avere un occhio di riguardo, per la famosa legge dell’ex che è sempre pericolosa, per il centrale Emiliano Giglioli. Nell’allenamento congunto di un mesetto fa, si mise in grande spolvero segnando 32 punti Michele Pranovi, schiacciatore che vuole “spaccare” nella sua prima esperienza in A2. Ma le frecce più velenose nell’arco di Montecchio sono sicuramente l’esperto Mario Mercorio, l’anno scorso in SuperLega a Monza (uno a cui mancano 33 punti per toccare quota 1.500 punti…) e lo schiacciatore canadese arrivato da poco, Jordan Nowakowski.

La Conad invece si presenta quasi al gran completo. Unici indisponibili Riccardo Scaltriti che sta recuperando da un infortunio a un dito della mano e il neoacquisto serbo Luka Suljagic: il centrale è in attesa del visto e il club si auspica di poterlo avere a dispozione per la seconda di campionato nonché prima in casa al PalaBigi domenica 16 ottobre (ore 19,30) contro la Caloni Agnelli Bergamo. E così Silva e Dolfo, i veterani del gruppo guideranno la truppa che però potrà contare sull’entusiasmo e la carica dei giovani neo arrivati, ma anche chi come un Cargioli in formissima che vuole dimostrare di aver terminato il periodo di apprendistato ed essere protagonista.
James Costi ha già assaggiato la serie A2, ma erano altri tempi e una pallavolo un po’ diversa. Ma il lavoro sul campo e la sua grande dedizione, non è mai mutata. Ed è per questo che si è meritato un’altra chance nel grande volley. E quindi sarà una sorta di seconda prima volta e di un esordio anche per lui.
“Sarà una bella avventura – ha detto alla vigilia – da vivere con passione e con voglia di fare. Abbiam lavorato tanto in questi due mesi, penso che quello che potevamo fare l’abbiam fatto. Non siamo al 100%, ma campionato finisce il 14 maggio, c’è tempo per entrare in condizione perfetta. Sono molto fiducioso per la partita di domani e vedo i ragazzi motivati. Abbiamo tanta voglia di fare bene e di giocare, ce la metteremo tutta”.

Il vice allenatore Paolo Zambolin descrive gli avversari: “Montecchio Maggiore ha cambiato poco rispetto all’anno scorso. Ha grossomodo mantenuto l’intelaiatura dell’anno scorso, ha inserito la Giglioli che conosciamo bene, Mercorio che arriva dalla SuperLega e Novakovsky. Credo non ci siano squadre abbordabili e difficili. Le squadre sono tutte livellate e sarà un campionato difficile. Quella veneta è una squadra all’esordio, loro giocano in casa, hanno il pubblico a loro favore,la voglia di fare bene alla prima partita di serie A. Inoltre sarà doppiamente difficile in una una palestra che non conosciamo, dato che l’allenamento congiunto di un mesetto fa l’abbiamo disputato in un’altra palestra. Ma siamo pronti e il campo sarà quello che emetterà il verdetto. Rispetto all’anno scorso però abbiam vissuto un precampionato senza grossi problemi di assenze e infortuni. Tranne Scaltriti che ha un problema al dito, tutti gli altri sono a disposizione”.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress