DOPPIO COLPO PER IL VOLLEY TRICOLORE: ECCO BECCARO E MISELLI

By 18 Luglio 2016News

DOPPIO COLPO PER IL VOLLEY TRICOLORE: ARRIVANO IL PALLEGGIATORE LUCA BECCARO E IL CENTRALE ANDREA MISELLI
I NEO GIALLOROSSI: “SIAMO CONVINTI DI FARE BENE E DI ESSERE PRONTI A FAR DIVERTIRE IL PUBBLICO REGGIANO”
IL DS BARBARESCHI: “LUCA E SOLI AL PALLEGGIO SONO UNA COPPIA PERFETTA, MENTRE SONO CURIOSO DI VEDERE ALL’OPERA ANDREA CHE HA GRANDI QUALITA’ FISICHE E SONO SICURO FARA’ BENE IN QUESTA CATEGORIA” 

Luca Beccaro, palleggiatore classe '88, l'anno scorso a Spoleto

Luca Beccaro, palleggiatore classe ’88, l’anno scorso a Spoleto

Continua il mercato del Volley Tricolore che sta completando sempre più il roster in vista anche del Volley Mercato che si terrà da domani a Bologna, dove le società sferreranno gli ultimi colpi e così anche il ds Giorgio Barbareschi che andrà a caccia degli ultimi tasselli per comporre il mosaico da consegnare all’allenatore James Costi.

Intanto però ecco che il Volley Tricolore mette a segno un doppio ingaggio. Si completa la coppia di giocatori al palleggio: dopo l’arrivo di Pietro Soli, ecco Luca Beccaro, classe 1988. Mentre per il reparto dei centrali, sbarca a Reggio – via Modena, in virtù della collaborazione con la squadra campione d’Italia – Andrea Miselli, classe 1994.

Beccaro, 190 centimetri d’altezza, arriva dopo aver vinto il campionato di serie B1 e quindi con la promozione in A2 con Spoleto, dove ha giocato nell’ultima metà di stagione dopo l’avvio a Sant’Antioco. Originario di Padova, è cresciuto nella Sempre Volley Padova, poi il salto in B1 col Bibione Volley e due stagioni a Isernia in A2. Poi B1 con Casandrino (Napoli) e Sant’Antioco per poi ritornare in A2 con la Globo Sora e infine in A1 con la Tonazzo Padova.
“Sarà una bella opportunità per me – ha detto l’alzatore – che si è palesata quasi a sorpresa, ma non ci ho pensato due volte e ho accettato. Tra l’altro ho parlato con amici che hanno conosciuto la città e mi hanno detto che a Reggio si sta benissimo. Spero sia un anno in cui ci si possa divertire in tutti i sensi. Affiancherò un giovane come Soli che non conosco, ma di cui mi hanno parlato molto bene. Cercherò di aiutarlo avendo un pizzico d’esperienza in più, ma siccome non mi sento affatto vecchio, c’è sempre da imparare e sarà un apprendimento reciproco. L’auspicio è quello di fare bene”.

Andrea Miselli, reggiano doc e prodotto del vivaio di Modena: l'anno scorso ha militato in B1 nella Universal Carpi

Andrea Miselli, reggiano doc e prodotto del vivaio di Modena: l’anno scorso ha militato in B1 nella Universal Carpi

Miselli invece è un prodotto del vivaio di Modena, dove è approdato nelle giovanili dal 2010. Un reggiano doc che va ad aggiungersi a Morgese e Scaltriti, che rappresentano il nostro territorio. L’anno scorso ha giocato in B1 all’Universal Carpi, dove si è messo in luce e ha impressionato anche l’allenatore Costi che ha avuto modo di affrontarlo.
“Da reggiano – ha detto il centrale – sono molto orgoglioso di giocare per la squadra della mia città. Conosco l’ambiente perché da piccolo venivo sempre al PalaBigi a vedere le partite e ora sapere che sarò in campo e non sugli spalti mi rende molto carico e felice. Per me è una bella chance e il fatto che conosca tanti giocatori mi aiuterà senz’altro: sono cresciuto insieme a Bevilacqua e a Soli a Modena, ma anche con Scaltriti che è anche mio compagno di corso all’università di Parma dove frequentiamo scienze motorie. E conosco pure Morgese e Cargioli. Siamo una squadra giovane e credo che proprio per questo non dobbiamo porci limiti, dalla nostra abbiamo l’entusiasmo, l’agonismo e quel pizzico di sfrontatezza. I miei obiettivi sono quelli di dare un contributo alla squadra, ma anche ritagliarmi un po’ di spazio a livello personale. Costi? Non lo conosco per come lavora in palestra, ma ho affrontato le sue squadre e mi ha sempre fatto una buona impressione. Sono a sua completa disposizione”.

A commentare il doppio colpo è il direttore sportivo Giorgio Barbareschi che motiva le scelte: “Cercavamo un palleggiatore con esperienza, tecnica e qualità caratteriale, tutte caratteristiche che Luca possiede e che lo eleva a scelta ideale da affiancare a Pietro Soli. Sono sicuro che insieme saranno una coppia perfetta. Quanto ad Andrea, con l’ampliamento della rosa a 14 elementi si è palesata l’opportunità di averlo con noi. Da subito ha espresso grande entusiasmo all’idea di confrontarsi col palcoscenico della serie A. Ha grandi capacità fisiche e sono molto curioso di scoprire quanto in alto potrà arrivare, di sicuro sarà una risorsa importante per la squadra”.

Leave a Reply