LA CONAD CADE AL PALABIGI CONTRO CIVITA CASTELLANA

By 13 Novembre 2016News

LA CONAD CADE AL PALABIGI E SERIE POSITIVA INTERROTTA: CIVITA CASTELLANA ESPUGNA REGGIO 3-1. NON BASTANO I 28 PUNTI DI KODY
LE ASSENZE SI FANNO SENTIRE, MA DOMENICA C’E’ UN’ALTRA IMPRESA DA COMPIERE PER RISOLLEVARSI NELLA TANA DELLA CAPOLISTA MONDOVI’ 

I 28 punti di Kody stavolta non sono bastati

I 28 punti di Kody stavolta non sono bastati

La serie positiva di due vittorie di fila della Conad si interrompe al PalaBigi contro Civita Castellana, una delle squadre più forti del girone, che vince per 3-1 nella 6a giornata di campionato di Serie A2 UnipolSai. Il Volley Tricolore parte bene portando a casa l’1-0, ma poi si fa rimontare dalla squadra romana che sfrutta la buona verve di Preti (20 punti) e Banderò (18 punti). La squadra di coach Costi soffre soprattutto l’assenza di Ludovico Dolfo che assieme a Kody è colui che porta in dote più punti. Anche se è stata buona la prestazione di Rossatti che era stato decisivo a Cantù. L’opposto camerunense ne segna 28, ma purtroppo non bastano. Una vittoria che lancia Civita al secondo posto in classifica dietro Mondovì che domenica prossima affronterà in casa proprio la Conad – che resta a 8 punti e si trova comunque a metà classifica, a ridosso delle prime posizioni e in zona playoff – chiamata ad un’altra impresa da “ammazza-capoliste”.

Prima battuta affidata proprio all’ex di turno Marchiani. Le squadre viaggiano punto a punto fino al 5-3 per il Volley Tricolore che tenta l’allungo con Cargioli in battuta. Sul 9-11 arriva il sorpasso di Civita Castellana ma i reggiani non si lasciano sorprendere e riconquistano palla con un pallonetto di Kody che va subito in battuta e con il primo tempo di Cargioli la Conad si fa sotto e torna in parità. Arriva anche Rossatti a farsi notare, reduce da un’ottima prestazione in quel di Cantù, con un muro che vale il punto del vantaggio. Sul punteggio di 20-18 è ancora Reggio a condurre il match ma Civita non molla nemmeno un punto e ritrova subito la parità costringendo la panchina reggiana a chiamare time-out. Rossatti attacca e sfonda il muro avversario guadagnando il +1. Ed è Marchiani al servizio sul 24 pari, muro out di Civita Castellana e nell’azione successiva ancora un muro, stavolta di Kody che chiude il set per il Volley Tricolore 26-24: 1-0!

La Conad parte subito in vantaggio per 3-1 nel secondo set e si fa valere su ogni palla, ma gli ospiti recuperano fino al 6 pari quando Reggio ingrana la quarta e sale a +3. Kody guadagna punti per i suoi e va alla battuta sul 13-10 ma è punto avversario; Bortolozzo serve per Civita e, complice un po’ di confusione sotto rete, segna il punto della parità. Gli ospiti salgono a +2 con Marchiani in battuta e l’altro ex Ippolito (chiuderà a 13 punti sul referto) che, sfruttando la sua esperienza, porta a casa un altro punto. Per Reggio va in battuta Scaltriti, ma Banderò attacca di potenza e chiude l’azione per Civita. Con il Volley Tricolore sotto di 4 punti la panchina chiama time-out e coach Costi si fa sentire, il gioco riprende e i reggiani si prendono il punto. Doppio cambio per gli ospiti, in vantaggio per 20-23, immediatamente vanificato dalla Conad che manda in battuta il suo capitano, Giulio Silva. Civita Castellana si guadagna il set chiudendo con un punteggio di 21-25: 1-1.Kong: Skull Island (2017)

I reggiani partono ancora in vantaggio ma il muro di Bortolozzo segna la parità e guadagna il servizio sul 3-3. Civita Castellana tenta l’allungo ma capitan Silva segna prepotentemente il punto. Qualche azione atipica e un po’ di confusione in entrambe le formazioni ed i padroni di casa rimontano con il loro opposto in battuta. Punto per Reggio messo a segno da Kody che firma il 9-8. Il Volley Tricolore gioca d’astuzia e incrementa il suo vantaggio a +3 costringendo coach Spanakis al time-out: i rossoblu non si fanno attendere e rimontano riducendo la distanza sul parziale di 14-13. Con Cargioli la Conad torna a +2! Poi un videocheck chiamato da Costi per battuta “in” di Kody, ma la decisione arbitrale viene confermata: palla out e punto per Civita che torna in parità. Gli ospiti allungano e guidano il set per 18-21. Cambio per Cargioli che lascia a Beccaro la battuta, differenza punti ferma e Banderò alla battuta per Civita Castellana sul 20-23. Soli tenta l’ace, ma anche in questo set gli ospiti hanno la meglio e chiudono il set 21-25: 1-2 e situazione ribaltata.

Quarto set che inizia in parità ed è sul 3-3 che Silva va in battuta. Con il muro di Norbedo il Volley Tricolore sale in vantaggio e si porta a 6-4 ma il punteggio è equilibrato e i due club viaggiano punto a punto. Nessuna delle due formazioni vuole cedere ma Civita ha la meglio e guadagna il +2. Arriva Kody a segnare per Reggio, ma arriva anche il video-check, il pubblico grida che Banderò ha pestato la riga in battuta, ma la decisione arbitrale non viene modificata e si riprende il gioco. Cargioli in battuta sul 13-14 ma l’opposto avversario Banderò attacca di potenza e segna un altro punto per i suoi. Cambio di regista per Reggio: sale Beccaro per Soli e ancora una volta è Kody che guadagna palla per il Volley Tricolore e va in battuta con il parziale di 17-19 ma l’azione viene risolta dai rossoblu. Kody ne mette giù un’altra (a fine match saranno 28) e finalmente Cargioli si fa valere anche a muro accorciando la distanza a -1. Civita Castellana non molla nemmeno un punto allunga a +4. Bevilacqua sale in battuta ma gli avversari guadagnano il primo match ball. L’incontro finisce sul 20-25 e 3-1 per Civita Castellana.

Tabellino

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 1
CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA 3
(26-24; 21-25; 21-25; 20-25)

REGGIO: Rossatti 12, Norbedo 6, Kody 28, Silva 11, Cargioli 7, Soli 2; Beccaro, Bevilacqua, Scaltriti. Libero: Morgese. Non entrati: Suljagic, Miselli e Dolfo. Allenatore: Costi
CIVITA CASTELLANA: Marchiani 1, Preti 20, Valsecchi 13, Banderò 18, Ippolito 13, Bortolozzo 11; Sacripanti, Pellegrino, Marinelli. Libero: Lipparini. Non entrati: Saturnino (L), Santilli e Gaia. Allenatore: Spanakis
Arbitri: Sessolo e Curto
Note: durata set: 27’, 25’, 29’, 27′ totale 1h 48’. Reggio ace 4, errori battuta 10, muri 11, errori avversari 22. Civita ace 3, errori battuta 12, muri 12, errori avversari 23.