LA CONAD CONQUISTA I PLAYOFF! LA SFIDANTE? DIPENDE DA DOMANI SERA CONTRO AVERSA

By 19 Marzo 2017News

I RISULTATI DEL POMERIGGIO, IN PARTICOLARE LA SCONFITTA DI SANTA CROCE CONTRO CIVITA CASTELLANA, REGALANO UNA SPLENDIDA CERTEZZA ALLA CONAD: PLAYOFF! REGGIO SARA’ TRA LE FANTASTICHE 8 CHE SI CONTENDERANNO LA PROMOZIONE IN SUPERLEGA
MA PER CAPIRE LA SFIDANTE, TUTTO DIPENDERA’ DALLA PARTITA DI DOMANI SERA CONTRO AVERSA (ORE 20,30 AL PALABIGI): CAPITAN SILVA E COMPAGNI POSSONO ANCORA ARRIVARE AL 6° POSTO. IN BASE AL PIAZZAMENTO PESCHERANNO CASTELLANA GROTTE, SIENA O SPOLETO

COACH DALL’OLIO SODDISFATTO, MA VUOLE VINCERE: “ABBIAMO L’OBBLIGO DI RISCATTARE LA BRUTTA PROVA CONTRO SANTA CROCE E DI DIMOSTRARE CHE QUESTI PLAYOFF CE LI MERITIAMO TUTTI. VOGLIO UNA PROVA DI GRANDE ORGOGLIO E MI ASPETTO TANTO” 

La gioia di coach Pupo Dall’Olio: si va ai playoff

Dopo la paura dei… lupi, ecco un sospiro di sollievo e un piccolo brindisi. La Conad guadagna il pass per i playoff ancor prima di giocare domani sera alle 20,30 al PalaBigi contro Aversa per l’ultima giornata della seconda fase, la 10^ giornata, nonché 5^ di ritorno della pool promozione del campionato di Serie A2 UnipolSai, che a questo punto diventa ininfluente ai fini della classifica. Santa Croce infatti oggi pomeriggio (hanno giocato tutte tranne Reggio e Aversa, perché il PalaBigi era occupato dai campionati italiani di pattinaggio questo weekend) ha perso contro Civita Castellana 3-1, non facendo alcun punto e restando così al 9° posto con 20 punti “regalando” la qualificazione a Reggio Emilia.

La situazione Con la sconfitta della Kemas Lamipel, la Conad ha la certezza quantomeno dell’8° posto. Ma la vittoria di Mondovì contro Tuscania per 3-1 apre diversi scenari. Infatti, in caso di vittoria contro Aversa per 3-0 o 3-1 domani sera, il Volley Tricolore può piazzarsi 6° (avendo gli stessi punti e stesso numero di vittorie, a fare la differenza rispetto a Mondovì – che ora si trova 6° – sarebbe il quoziente set) e trovare ai playoff (al via già domenica prossima, con la serie al meglio delle tre vittorie, con la prima gara in trasferta per la Conad) Spoleto arrivato 3° in classifica.
Mentre in caso di arrivo al tie-break, senza differenza tra vittoria e sconfitta e quindi di uno o due punti conquistati, la Conad scavalcherebbe comunque Tuscania (al 7° posto ora con 22 punti) e pescherebbe negli accoppiamenti l’Emma Villas Siena. Mentre nel caso in cui Aversa vincesse 3-0 o 3-1 e la Conad non farebbe dunque punti, allora passerebbe all’8° posto, beccando la regina della pool promozione Bcc Castellana Grotte che costringerebbe tra l’altro ad una trasferta lunghissima.
Otto dunque la qualificate certe: Bcc Castellana Grotte, Siena, Spoleto, Bergamo, Civita Castellana, Mondovì, Tuscania e Conad Reggio Emilia. Queste sono le fantastiche otto che si giocheranno la promozione in SuperLega.

La partita La Conad vuole comunque vincere. Questo è il diktat da parte di tutti, dalla società allo staff, per riscattare il pesante ko contro Santa Croce di mercoledì scorso che ha rischiato di rimettere tutto in gioco. Soprattutto la voglia è quella di guadagnarsi sul campo e non solo per meri calcoli, il pass playoff. Ma anche quella di evitare la prima in classifica con cui la Conad ha sempre perso in questa pool promozione. E se vogliamo, anche la “vendetta” sportiva per la partita dell’andata persa dopo un rocambolesco 3-2 al tie-break ad Aversa.
Ed è l’ordine anche del coach Pupo Dall’Olio: “Mi aspettavo che la nostra sorte dipendesse da noi nella gara di domani, la sconfitta di Santa Croce mi ha sorpreso. Siamo ovviamente contenti per aver raggiunto i playoff, alla fine nello sport chi va avanti merita sempre. La classifica parla chiaro e i punti anche. Perciò significa che ce lo siamo guadagnati. Ma abbiamo ancora una partita da giocare e i risultati di oggi contano relativamente. Voglio concentrazione e voglio assolutamente vincere. Vorrei che i ragazzi cercassero di pensare di doversi guadagnare la qualificazione. Mi aspetto una partita d’orgoglio perché non vogliamo credere di essere quelli scesi in campo contro Santa Croce dove abbiamo interpretato malissimo la partita. Una sconfitta che non ha spiegazioni; questa settimana abbiamo messo la testa dentro lo scatolone, pensando a preparare bene questa partita. Non sarà facile, perché Aversa è una squadra tosta che non ha mai regalato nulla e all’andata lo abbiamo visto. Hanno un bravo palleggiatore così come Libraro che non ha bisogno di presentazioni e che all’andata ci ha fatto male. Dunque, voglio che dimostriamo tutti di meritare sul campo questi playoff e non per la calcolatrice. Tagliamo la testa al toro e non se ne parla più…”. Infine il trainer dei reggiani lancia un appello al pubblico: “Vorrei che i tifosi fossero numerosi. Meritiamo di essere spinti e sostenuti per quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo. Sarà anche un modo per festeggiare assieme questo traguardo e per cominciare insieme una nuova avventura ai playoff dove saremmo più facilitati se avessimo il pienone al palazzetto”.

Gli avversari La matricola Sigma Aversa è già fuori da due turni dalla corsa per i playoff. Troppo pochi i punti portati in dote dalla regular season prima di cominciare la seconda fase. Ma tutto questo non deve affatto ingannare, perché Aversa non ha mai regalato nulla e se l’è sempre giocata con tutti, onorando sempre al meglio il campionato. E la partita dell’andata contro la Conad insegna: 3-2 al tie-break rimontando il 2-1 di Reggio e soprattutto vincendo contro 36 punti mostruosi di Kody. Una squadra che ha peccato forse di un briciolo di esperienza essendo neopromossa, ma che per quanto riguarda il roster non è inferiore a nessuno: d’altronde si è piazzata comunque in regular season al 5° posto con 28 punti, entrando di diritto tra le dieci migliori squadre della Serie A2.
La squadra allenata da Pasquale Bosco, prima esperienza in A2 per lui dopo aver guidato Aversa al campionato vinto lo scorso anno in B1, è una delle più giovani e con giocatori che per la prima volta si approcciano alla categoria. Una delle punte di diamante è sicuramente la banda Antonio De Paola, vecchia conoscenza di Cavriago nel 2009-2010, ritornato poi proprio all’inizio di questa stagione col Volley Tricolore: avventura purtroppo durata poco visto il riacutizzarsi del problema serio al ginocchio dopo l’infortunio con Vibo Valentia nella stagione scorsa; classe ’88 e con numerose esperienze in A2 e in massima serie, ha la caparbietà di essere la guida della squadra campana che gli ha concesso un’opportunità una volta guarito. Attenti anche al palleggiatore portoghese Putini e all’opposto brasiliano Hister, che hanno avuto un buon impatto con l’Italia. Uno dei pericoli maggiori poi è Libraro, schiacciatore veterano che porta sempre in dote diversi punti come i 27 a referto all’andata contro la Conad. Da Cantù poi sono arrivati Santangelo e Robbiati che aggiungono quel pizzico di conoscenza in più alla A2.

I precedenti Un solo confronto tra le due squadre che risale proprio alla partita d’andata, dunque la bilancia pende per ora a favore dei campani che guidano 1-0 grazie alla vittoria al tie-break.

Leave a Reply