La Conad non sbaglia, mai… a Natale è un 8 su 8 da record!

By 21 Dicembre 2013News

Conad Reggio Emilia-Pol. Tuscania 3-1 (25-18, 23-25, 25-19, 25-21)
Conad Reggio Emilia: Dordei 3, Catellani (L), Bassoli ne, Magnani ne, Guemart 4, Tiozzo 12, Tondo 14, Bartoli 18, Sideri ne, Cuda 13, Benaglia 7, Santini ne, Tataru. All. Cantagalli
Pol. Tuscania: Buzzelli 15, Di Felice, Guglielmana, Campanini 6, Vanini 2, Straino ne, Vitangeli 6, Ottaviani 12, Figliolia 13, Anselmi ne, Mantovani ne, Skuodis ne, Benedetto (L). All. Tofoli
Arbitri: Marchi e Bucci
Durata set: 24′, 29′, 25′, 26′. Tot. 1h44′
Note Conad: ace 8, service error 16, muri 12, ricezione 57%, attacco 51%.
Note Tuscania: ace 2, service error 16, muri 6, ricezione 57%, attacco 47%.

Essere sempre perfetti, o quasi.
E’ un’impresa quasi impossibile, ma la Conad ci sta riuscendo.
Otto vittorie in otto gare di campionato, una più bella dell’altra.
Nell’ultima pre natalizia l’ennesima perla, il 3-1 su una Tuscania che arrivava al Pala Bigi come quarta forza del campionato e ha provato in tutti i modi a mettere in difficoltà Guemart e compagni, che hanno perso il primo set casalingo del campionato ma hanno portato a casa altri 3 punti salendo alla stratosferica quota di 22.
Il vantaggio aumenta ancora su tutte le rivali, la capolista è sempre più sola e festeggia un Natale splendido (domenica pomeriggio la festa al Pala AEB di Cavriago con tutte le giovanili).
Attenzione però, perchè i giallorossi vogliono tutto, compresa la Final Four di Coppa Italia.
E allora si festeggia poco e si pensa già alla sfida di domenica prossima a Carpi per la seconda fase di Coppa…

LA PARTITA

Sestetti confermatissimi.
Cantagalli propone il classico Guemart-Bartoli, Cuda-Tiozzo, Tondo-Benaglia con Catellani libero.
Tofoli risponde con Vanini-Buzzelli, Ottaviani-Figliolia, Campanini-Vitangeli e Benedetto libero.
E’ un avvio in equilibrio, poi la Conad accende il turbo e scatena quella strapotenza fisica e tecnica che le ha permesso di dominare tutte le gare di questo campionato.
Dall’8-7 del primo stop tecnico firmato da Alessandro Tondo, arriva il break col muro di Tondo su Campanini che, abbinato a due attacchi di Cuda, vale il +3 sull’11-8.
Poi arrivano Benaglia e Tiozzo in prima linea e sono anch’essi gran protagonisti, con Guemart capace di coinvolgere alla grande tutti i propri attaccanti.
Il centrale piacentino firma due gran muri su Figliolia e Campanini, il martello veneto tre diagonali che chiudono di fatto il set.
Ci pensa Benaglia a scrivere il 25-18 che vale un 1-0 nettissimo.
Pensate, la Conad chiude il primo set con il 71% in attacco…

SECONDO SET

Tuscania comunque c’è, e lo dimostra in avvio di secondo set col servizio di Buzzelli e la continuità in attacco di Ottaviani.
immediato 4-7 ospite che diventa 8-13 col muro di Vitangeli su Bartoli.
La Conad finisce sotto anche di 6 alla seconda pausa tecnica, poi si scatena in una grandiosa rimonta.
E’ bravissimo Dordei, in campo per Tiozzo, a dare una scossa che Cuda cavalca con un lavoro fantastico tra ricezione, attacco e servizio (ace dell’italo-argentino per l’aggancio sul 21 pari).
Una rimonta che diventa però un’incompiuta quando sul 22 pari Tuscania trova le situazioni giuste per chiudere 23-25 e allungare quantomeno la sfida.

TERZO SET

Torna Nicola Tiozzo a far coppia in banda con Cuda per un terzo set importantissimo.
E la Conad riparte, con la forza mentale di chi ha la capacità di mettersi alle spalle uno dei pochi momenti difficili trovati sulla propria strada.
Alessandro Bartoli accende il turbo col servizio, Tondo e Tiozzo mettono il resto ed è subito 10-5.
Il terzo muro personale di Benaglia (su Buzzelli) vale un comodo +6 sul 16-10, ed è la solita Conad capace di controllare senza troppi patemi sino al 25-19 finale.
Ora manca solo un set all’ottavo successo consecutivo…

QUARTO SET

Tuscania prova a rispondere e il quarto set è una battaglia.
La squadra di Tofoli si trova avanti di 2 alla prima pausa, Bartoli e il muro di Tondo su Figliolia la ricacciano indietro, ma a cavallo della seconda pausa tecnica la paura c’è eccome di poter arrivare al tie-break, quando ottaviani porta i suoi sino al 15-17.
Il finale però se lo prende tutto una Conad stellare.
Bartoli con l’ace del controsorpasso (19-18), Cuda con un altro servizio vincente per il +2 e di nuovo Bartoli col contrattacco che vale la fuga definitiva sul 22-19.
A chiudere ci pensa un gran muro di Nicola Tiozzo: 25-21.

Leave a Reply