La nuova Conad si presenta, c’è un futuro radioso

By 19 Agosto 2013News

Un futuro radioso, è quello che sognano tutti in casa Volley Tricolore.
Si sta lavorando con la solita dedizione e passione all’interno del club giallorosso, e l’entusiasmo visto al raduno della prima squadra targata Conad Reggio Emilia, nella propria casa del Pala Bigi, è quello giusto.
C’è grande fiducia nell’ambiente, per una ripartenza dal campionato di B1 che non dev’essere considerata un’autoretrocessione amara, ma un modo per ripartire con ancor più forza.
Puntando su tanti ragazzi giovani, ma anche su giocatori esperti con tantissima voglia di riportare Reggio Emilia ai livelli massimi del volley italiano.
La Conad è un riferimento, una certezza, così come coach Luca Cantagalli, che ha sposato in pieno il progetto e sarà per il secondo anno consecutivo sulla panchina giallorossa.
C’è una società solida, con l’ingresso sempre più importante di un socio come Azzio Santini, capace di creare una collaborazione forte con il territorio di Scandiano.
In questo caldo lunedì d’agosto, il via alla stagione 2013/2014 della squadra che andrà all’assalto del campionato di B1.
Una preparazione lunga due mesi, visto che l’esordio sarà il 20 ottobre in via Guasco contro Forlì, anche se prima ci sarà l’antipasto della Coppa Italia da metà settembre.
“Bazooka” Cantagalli non scherza e ha cominciato subito con una breve seduta d’allenamento, dopo l’incontro con stampa e tifosi, con i primi lavori atletici diretti dal preparatore Simone Ade.
Sui volti dei nuovi giocatori della Conad tanta fiducia e voglia di cominciare.
L’unico reduce dalla scorsa stagione è Alessandro Tondo, riferimento fondamentale al centro, ma altri conoscono già bene l’ambiente.
Come Davide Bassoli, che dopo l’operazione al ginocchio tornerà abile e arruolato ai primi di novembre, ma era lì al suo posto al raduno, magari sognando la quarta promozione in A2 della carriera…
Da Guemart a Bartoli, ci sono altri esperti di promozioni, oltre ai tanti giovani che saranno fondamentali nel corso della stagione.
Ne mancava solo uno, Nicola Tiozzo, impegnato con la Nazionale nel campionato del mondo Under 21, al via giovedì in Turchia.
Undici giocatori al raduno quindi, in attesa dell’arrivo di un quarto centrale, visto che Bassoli almeno per le prime settimane potrà solo svolgere lavoro di recupero presso il centro Medical Center, al quale anche per questa stagione si appoggerà la Conad.
Un bel mix, quello che si è costituito in queste settimane estive.
E a salutare la “sua” squadra, è comparso anche l’indimenticato e indimenticabile Giorgio Barbareschi.
Dopo l’addio al volley giocato, il “guerriero” è di nuovo lì, vicino alla Conad.
“Forza ragazzi, tornerete presso lassù”.
Sì, lassù, nell’olimpo della serie A.

Cantagalli non si nasconde: “Siamo qui per vincere il campionato”
Il tecnico giallorosso senza dubbi: “Credo tantissimo nel progetto Conad”. Definito lo staff tecnico

La seconda stagione di Luca Cantagalli sulla panchina della Conad Reggio Emilia comincia sotto auspici importanti.
Sereno e soddisfatto del mercato svolto, il tecnico giallorosso non si nasconde e sorprende un po’ tutti con la sua prima dichiarazione ufficiale.
“Siamo qua per vincere il campionato, non ci nascondiamo”.
Lo dice con grande serenità, Luca “Bazooka”, probabilmente ancor più entusiasta di cominciare la stagione rispetto alla sua prima sulla panchina Conad, seppur in A2.
“E’ vero, c’è entusiasmo e fiducia.
E’ stato fatto un buon lavoro, ripartendo con un gruppo giovane e voglioso di esprimersi.
E poi ci sono giocatori importanti, per puntare al vertice”.
La diagonale Guemart-Bartoli è di altissimo livello per la B1.
“E’ vero, ma non dimentichiamo gli altri.
Abbiamo centrali di qualità, un ragazzo come Tiozzo pronto a giocare il Mondiale Under 21.
E tanti altri ragazzi che si faranno trovare pronti”.
Il progetto Conad l’ha coinvolto pienamente: “Ci credo tantissimo, sono rimasto con tanta voglia di fare. E con me tutto l’ambiente, a partire dalla società”.
Sul campionato a 12 e con parecchie pause.
“Difficile da interpretare, con quattro trasferte in Sardegna difficili sia per il fattore logistico che per il valore delle squadre.
Ma noi ci saremo, e vi dico già una cosa.
Non mi è mai piaciuto perdere, pertanto già dalla Coppa Italia cercheremo di fare vedere buone cose”.
Entusiasta della nuova ripartenza anche il presidente Giulio Bertaccini: “Debbo dirvi la verità, rivedo quella carica che ci trascinava sino a 4-5 anni fa.
Non lo nascondo, gli ultimi mesi sono stati difficili, la rinuncia all’A2 è stata la scelta più logica che potessimo fare.
Ripartiamo dalla B1 che abbiamo vinto nelle ultime due occasioni nelle quali abbiamo partecipato.
Speriamo di fare il tris”

LO STAFF: GALLINGANI IL VICE, ADE IL PREPARATORE, MONTECCHIO IL FISIO

E’ stato definito anche lo staff tecnico che affiancherà coach Luca Cantagalli nella stagione 2013/2014.
A svolgere le funzioni di vice allenatore sarà Mauro Gallingani, dirigente e tecnico di lungo corso che ha svolto un ottimo lavoro nelle ultime stagioni tra Calerno prima e Scandiano poi.
Per il terzo anno consecutivo, il preparatore atletico sarà il bolognese Simone Ade, mentre il ruolo di fisioterapista sarà ricoperto da Antonio Montecchi, nel team sin dagli anni di Cavriago.

Reggianità e gioventù: ecco la nuova Conad
Guemart e Bassoli i più esperti, Santini e Magnani i più giovani del gruppo di coach Cantagalli

Reggianità e gioventù.
Due caratteristiche che contraddistinguono la nuova Conad Reggio Emilia, se pensiamo che i due giocatori più esperti sono i trentenni Guemart e Bassoli, ancora nel pieno della maturità, e ci sono due ’95 come Magnani e Santini.
Un mix che piace, quello che dovrà miscelare coach Cantagalli, nell’anno della ripartenza dalla B1.
Andiamo a scoprire chi sono i 12 guerrieri giallorossi.

Michel Guemart (palleggiatore, classe 1983): è un forlivese il nuovo regista della Conad.
Una carriera importante, quella di Michel Guemart, cominciata proprio nel suo Volley Forlì portato sino alla massima serie, prima degli anni d’oro a Segrate e delle ultime due stagioni a Latina.
Sa bene cosa significa lottare per la promozione in un campionato come la B1.

Federico Santini (palleggiatore, classe 1995): dalla collaborazione con Scandiano, arriva un giovane che promette benissimo.
Nelle ultime due stagioni in B2, è stato spesso protagonista della lotta verso i play-off dei rossoblu.
Ha freddezza e potrà imparare tanto da Guemart.

Alessandro Bartoli (opposto, classe 1989): un ritorno a casa graditissimo per un altro giovane reggiano che alla Conad potrà davvero fare la differenza.
E’ partito da qui per volare verso Perugia e Ravenna, dove ha ottenuto due promozioni nelle ultime due stagioni.
Sarà lui il bomber della squadra.

Giuliano Tataru (opposto, classe 1993): arriva dalla scuola della M. Roma Volley, questo giovane opposto passato poi da Monterotondo per crescere ulteriormente.
Alla Conad potrà fare il suo vero grande salto di qualità e dare una bella mano nel reparto esterni.

Juan Josè Cuda (schiacciatore, classe 1987): argentino di Buenos Aires, ma di passaporto italiano, Juan Josè Cuda sarà il primo martello di riferimento della squadra di coach Cantagalli.
Seppur ancora giovane con i suoi 26 anni, è un giocatore di grande esperienza che ha cominciato la sua avventura nella scuola della Sisley Treviso per poi fare molto bene tra Città di Castello e Pineto in serie A2, prima di militare in B1 tra Foggia e Motta di Livenza.

Nicola Tiozzo (schiacciatore, classe 1993): il veneto di Chioggia è stato un altro bel colpo del mercato giallorosso, considerato che Nicola è stato convocato dal ct Bonitta per i campionati del mondo Under 21 in programma nei prossimi giorni in Turchia.
Per questo si aggregherà alla squadra solo tra una quindicina di giorni. Nell’ultima stagione ha giocato a Conselice, in serie B1.

Francesco Sideri (schiacciatore, classe 1994): fa parte della linea verde Conad, “Sisco”.
Proviene dalla scuola della Bre Banca Lannutti Cuneo, con la quale ha ottenuto il 3° posto nell’ultima Junior League. Ed ora è pronto a spiccare il volo in un campionato di livello come la B1.

Alessandro Magnani (schiacciatore, classe 1995): un altro reggiano che torna a casa, avendo cominciato a giocare proprio nelle giovanili del Volley Cavriago.
E’ il più giovane del gruppo assieme a Santini, come Sideri arriva da Cuneo dove ha imparato tanto e potrà dare un contributo importante.

Alessandro Tondo (centrale, classe 1991): è l’unico giocatore confermato dalla scorsa stagione e un pilastro importantissimo dal quale ripartire.
“Ale” è stata una delle rivelazioni delle ultime due stagioni in A2, conquistandosi anche spazi per un collegiale con la Nazionale. Il leccese trapiantato a Reggio sarà un uomo determinante per i destini della Conad.

Davide Benaglia (centrale, classe 1989): un altro emiliano, in questo caso da Piacenza.
Giovane e forte, Davide Benaglia ha già conquistato la B1 da giovanissimo a Genova (stagione 2009/2010), per poi disputare altri due campionati di B1 tra Catania e Casandrino, ma soprattutto l’ultima stagione da protagonista con la maglia di Potenza Picena in A2.

Davide Bassoli (centrale, classe 1983): è l’uomo delle promozioni dalla B1 all’A2, ben tre in carriera di cui due a Cavriago (stagioni 2005/06 e 2007/08).
Nelle ultime stagioni, tra Reggio Emilia (A2 nel 2009/10 con play-off), Massa, Correggio e Scandiano, ha fatto sempre benissimo nonostante qualche problema al ginocchio, che ha risolto con un’operazione che lo terrà fuori sino a novembre.
Quando il campionato sarà appena cominciato…

Luca Catellani (libero, classe 1991): il libero della formazione giallorossa sarà il reggiano che, nelle ultime stagioni, ha svolto le funzioni di vice Manià a Modena.
Niente male per il ragazzo correggese, che alla sua prima esperienza da titolare in una categoria importante come la B1 potrà dimostrare tutto il suo valore.

Leave a Reply