RESCISSIONE CONSENSUALE CON ANTONIO DE PAOLA

By 20 Settembre 2016News

RESCISSIONE CONSENSUALE TRA VOLLEY TRICOLORE E ANTONIO DE PAOLA
IL DS BARBARESCHI: “MI DISPIACE MOLTO, MA CREDO SIA LA SOLUZIONE MIGLIORE PER TUTTI. ANTONIO HA BISOGNO DI TRANQUILLITA’ PER RECUPERARE DA UN INFORTUNIO COMPLESSO. PER LUI LE PORTE RESTERANNO SEMPRE APERTE”
DE PAOLA: “REGGIO ERA STATA LA SCELTA MIGLIORE, MA HO BISOGNO DI LAVORARE SENZA PRESSIONI. QUANTO SARO’ RISTABILITO, A REGGIO SARANNO I PRIMI A SAPERLO” 

Antonio De Paola

Antonio De Paola

Il Volley Tricolore Conad Reggio Emilia e Antonio De Paola hanno deciso di comune accordo di interrompere il vincolo contrattuale per la stagione 2016-2017.
Il recupero di Antonio dall’infortunio patito nella passata stagione è ancora in corso e il giocatore ha espresso il desiderio di ritornare a casa per proseguire la riabilitazione. La società e lo staff tecnico, dopo un’attenta riflessione, hanno scelto di accontentare la sua richiesta, per permettergli così di rientrare al più presto possibile nella pallavolo di alto livello.

A spiegare nei dettagli la decisione è il direttore sportivo Giorgio Barbareschi: “Mi dispiace molto di essere arrivati a questa decisione, ma credo che questa sia la soluzione migliore per tutti, nell’interesse sia del giocatore che del resto della squadra. Antonio era stato uno dei nostri obiettivi principali di questo volley mercato, lui sa che la società e tutto l’ambiente lo hanno fortemente voluto e che le porte per lui resteranno aperte. Il percorso di recupero da un infortunio è sempre molto complesso e parlando con il giocatore ho capito che quello di cui in questo momento ha bisogno è la tranquillità dell’ambiente familiare. Personalmente gli faccio un grande in bocca al lupo e mi auguro che le nostre strade si possano incontrare ancora”.

Anche De Paola ha voluto rilasciare un commento sulla vicenda: “Ringrazio la società, lo staff tecnico e tutti i miei compagni per queste prime settimane in cui ho fatto parte del gruppo. La scelta di Reggio era stata per me la migliore e il loro forte interessamento mi aveva reso molto felice. Dopo poco tempo però mi sono reso conto che quello di cui ho bisogno adesso è la tranquillità di poter lavorare a casa vicino alla mia famiglia, senza la pressione di dover rientrare il prima possibile in una squadra che mi aspetta per vedermi in campo. Quando mi sentirò completamente ristabilito e in grado di rientrare a Reggio saranno i primi a saperlo”.

A questo punto la società sta già lavorando per tornare sul mercato alla ricerca di una pedina che possa completare il roster.

Leave a Reply