UN KO DA RIMPIANTI AMARI, MA C’E’ VOGLIA DI RIPARTIRE

By 6 Gennaio 2017News

IL KO CONTRO CANTU’ LASCIA AMAREZZE E RIMPIANTI DI CLASSIFICA, MA DOMENICA SI VA A CASA DI CIVITA CASTELLANA PER IL RISCATTO 
COACH DALL’OLIO: “SCONFITTA CHE FA MALE, SIAMO PARTITI CONTRATTI E NESSUNO HA FATTO UNA PRESTAZIONE SUFFICIENTE. MA SONO SICURO CHE DOMENICA POSSIAMO RISOLLEVARSI, MA SARA’ MOLTO DURA”
DOLFO: “NON ERAVAMO IN CAMPO, NON HA FUNZIONATO NULLA. ORA RESETTIAMO TUTTO E VINCIAMO DOMENICA”
BECCARO: “NON ABBATTIAMOCI, CAPITANO LE SERATE STORTE. NIENTE DRAMMI E TESTA A CIVITA CASTELLANA” 

Coach Pupo Dall’Olio si fa sentire

Amarezza, rabbia e soprattutto rimpianti. Ma anche voglia di voltare subito pagina. Sono i sentimenti di casa Conad nel post sconfitta di ieri sera al PalaBigi contro Cantù. Il Volley Tricolore ha subìto la peggior sconfitta del campionato: mai infatti aveva perso per 3-0 in modo così secco.
I rimorsi sono soprattutto guardando alla classifica: vincere avrebbe significato piazzarsi tra la seconda e la terza posizione, approfittando dei ko di Brescia e Civita Castellana – a cui la Conad andrà a rendere visita proprio domenica a mezzogiorno nel lunch match nel palazzetto di Montefiascone – Mentre ora deve guardarsi alle spalle da Bergamo che ha rosicchiato due punti e dalla stessa Cantù che rientra in corsa per i playoff (e tutto sommato potrebbe essere anche un bene dato che domenica riceverà proprio Bergamo e affronterà con piglio e motivazioni ben più alte). Unico aspetto positivo per la Conad è che comunque mantiene il 5° posto. 

Bacchetta i suoi e analizza il ko senza mezzi termini coach Pupo Dall’Olio che però non manca di mai di far sentire la fiducia ai suoi ragazzi specie in vista di domenica: “Una sconfitta di queste proporzioni fa male. Alla vigilia io ma così come i ragazzi non eravamo assolutamente convinti che sarebbe stata una passeggiata perché Cantù è una squadra esperta e che se la lasci giocare come purtroppo abbiamo fatto noi, può creare dei problemi. Siamo partiti contratti ed è la prima volta nella mia gestione. Non siamo riusciti ad esprimerci e lo dimostrano anche i dati: abbiamo fatto troppa fatica nel cambio palla e di conseguenza gli altri hanno avuto vita facile. Anche in battuta abbiamo avuto qualche difficoltà e la partita è sempre stata in salita. Le defezioni nel reparto centrali? I problemi ci son stati in tutti i reparti, credo che nessuno può dire di aver fatto una partita sufficiente perciò è inutile puntare il dito contro un reparto specifico. Ora dobbiamo lavorare in questi giorni e presentarci al meglio domenica a Montefiascone contro Civita Castellana in un match che sarà ancora più difficile di quello contro Cantù. Però sono fiducioso che i miei ragazzi potranno risollevarsi e fare una grande partita, poi tireremo le somme”. 

Ludovico Dolfo contro Cantù ha messo a segno 15 punti

Anche Ludovico Dolfo, uno dei pochi a salvarsi, che ha messo a terra ben 15 punti che non sono bastati purtroppo, invita i compagnia cambiare marcia: “Dobbiamo fare i complimenti a Cantù che ha fatto una gran partita. Dal canto nostro abbiamo beccato la classica giornata storta. Non ha funzionato nulla, dal sistema di gioco al muro-difesa che era sempre stato uno dei nostri punti di forza. Loro hanno difeso alla grande e quindi ribadisco loro i complimenti, ma noi non eravamo in campo. Ora però dobbiamo resettare, domenica abbiamo l’occasione per riscattarci contro Civita Castellana. Sarà una partita difficile anche per l’orario dato che si gioca a mezzogiorno, ma dobbiamo rifarci”.

Gli fa eco anche il palleggiatore Luca Beccaro che vuole tenere il morale alto: “Cantù ha fatto un’ottima partita, in qualche set hanno tenuto su l’impossibile e con un grande muro difesa. Ma a noi è mancato qualcosa. Questa sconfitta però non ci deve abbattere, dobbiamo stare tranquilli e andare a giocare contro Civita Castellana domenica per fare risultato. Dobbiamo essere positivi, senza fare drammi”. 

Luca Beccaro invita i suoi a restare tranquilli

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress