“Volevo la Conad da anni. Sono felicissimo”. Matteo Bertoli è giallorosso

By 27 Luglio 2014News

Assieme a Kody Bitjaa, formerà una coppia di banda che promette grande spettacolo.
Se c’è infatti una caratteristica che esalta Matteo Bertoli, nuovo martello della Conad versione 2014/2015, è la bellezza dei colpi d’attacco di un ragazzo che arriva a Reggio Emilia nel pieno della maturità agonistica e con grandissimi stimoli.
“Volevo la Conad da anni, davvero. Sono felicissimo di approdare in un bell’ambiente e con un allenatore come Luca, che conosco da tantissimo tempo grazie all’amicizia con mio padre”.
Matteo (e chi non lo sa?) è figlio del mitico Franco “Mano di Pietra”, compagno di Luca “Bazooka” negli anni d’oro del volley italiano e con un legame importante con il tecnico della Conad.
Ventisei anni da compiere nella giornata di lunedì (Bertoli è nato a Trento il 28 luglio 1988), 196 cm d’altezza e una scuola come quella di Modena, il neo acquisto giallorosso vivrà a Reggio Emilia forse la stagione più importante della sua ancora giovane carriera.
Dopo aver esordio in A2 in quel di Isernia ormai 6 anni fa, le esperienze di Massa e soprattutto quella di Santa Croce, dove ha vinto tutto in B1 da dominatore assoluto nel ruolo, hanno formato un Bertoli sempre più convinto delle proprie possibilità.
Sì, perchè anche se la passata stagione è stata tribolata, con i problemi societari di Brolo che l’hanno costretto ad emigrare a metà stagione a Milano, nella seconda parte del campionato si è vista tutta la qualità di un giocatore che sarà un punto di riferimento per la nuova Conad.
“E ne sono felice, voglio prendermi le mie responsabilità e guadagnarmi con la squadra tante vittorie e soddisfazioni. Ho fatto un percorso lungo per arrivare sin qua, ma non voglio fermarmi”.
Il Bertoli pensiero è tutto dedicato alla felicità di approdare a Reggio Emilia. Finalmente possiamo dire…
“Sì, perchè già la scorsa estate siamo stati vicinissimi, ero disposto a scendere anche in B1, poi è andata diversamente. Avevo detto al mister che appena sarebbe risalito in A2 avrei ricevuto volentieri una chiamata. Così è stato…”.
Matteo prosegue, senza freni.
“E’ una fortuna poter giocare vicino a casa (Modena, ndr), in una società seria della quale conosco abbastanza bene l’ambiente. Ho avuto alcune offerte interessanti, ma l’idea di Reggio Emilia mi piaceva tantissimo. Per questo non ho avuto dubbi”.
“Bertolino”, come lo chiama affettuosamente l’amico e compagno di beach Matteo Lancellotti, sta giocando il campionato italiano sulla sabbia del quale disputerà anche le finali.
“A fine agosto saremo a Catania, poi sarò tutto per la Conad. Non vedo l’ora ragazzi”.

ANTONIO MONTECCHI SARA’ IL FISIOTERAPISTA

Storico fisioterapista sin dai tempi degli anni di Cavriago, Antonio Montecchi farà parte del team del Volley Tricolore anche per la prossima stagione in qualità di fisioterapista e angelo custode dei muscoli di Guemart e compagni.

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress