Monthly Archives

Gennaio 2021

Collaborazione per corso allenatori tra Conad Volley Tricolore e Pieve Volley

By | Senza categoria | No Comments

Nonostante il periodo così complicato, per colpa ovviamente della emergenza Covid, Pieve Volley e Volley Tricolore, in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano (Csi) e con la Scuola Anderlini hanno dato vita ad un corso allenatori di Primo Livello che vedrà una serie di illustri docenti tenere lezioni per nuovi aspiranti coach.
Il corso, iniziato i primi di Gennaio, si svolgerà su piattaforma digitale nel rispetto delle normative Covid e si svilupperà nell’arco di tre mesi con la speranza di poter concludere l’esperienza formativa con alcune lezioni in presenza e in totale sicurezza.
A rappresentanza di una eccellenza sportiva del territorio come Volley Tricolore, vestirà i panni di docente coach Vincenzo Mastrangelo che metterà al servizio dei giovani “alunni” tutta la sua grande esperienza di allenatore.
Mastrangelo terrà 5 cinque lezioni e verrà affiancato da due importanti membri dello staff di Pieve Volley come Castagnetti Gloria e Bigi Ilenia, andando ad alternarsi con docenti della Scuola Anderlini come Alberto Bigarelli e Zaccherini Davide nella costruzione di un percorso formativo preciso e completo che andrà a chiudersi con un esame a cui si sottoporranno tutti i candidati.

Questa bellissima iniziativa, nata anche grazie al grande lavoro di organizzazione del presidente di Pieve Alessandro Iori e della comunione di intenti fra la società Pieve Volley e Volley Tricolore ha portato un entusiasta Vincenzo Mastrangelo a tenere la prima lezione in data 20 gennaio sulle “basi fondamentali del palleggio”.

Così il presidente di Pieve Alessandro Iori:
” l’idea di proporre questo posto come docente a Vincenzo Mastrangelo nasce già da una comunione di intenti creatasi due anni fa fra Volley Tricolore e Pieve Volley.
I rapporti sono ottimi e sono molto felice della sua partecipazione, soprattutto in un’annata sportiva così complessa ma che sta comunque portando a delle grandi e meritate gioie.
Il Centro Sportivo Italiano mi propose una serie di attività molto interessanti che non si sono potute materialmente svolgere per colpa dell’emergenza Covid ma il concretizzarsi di questo progetto e l’entusiasmo che vedo nei giovani aspiranti allenatori, nello staff di Pieve e in Coach Mastrangelo sono di grande soddisfazione e ripagano tutti coloro che hanno creduto nella realizzazione di questo corso di primo livello”.

Coach Mastrangelo che ci ha poi raccontato come sta vivendo questa nuova esperienza come docente e come si aspetta che si sviluppi il corso a cui dovrà presenziare:

“Sono davvero contento di questa possibilità.
È stato divertente ed emozionante vestire i panni del docente e poter parlare delle mie esperienze umane e sportive a dei giovani appassionati che come me vogliono intraprendere questo viaggio per diventare allenatori.
Un ringraziamento speciale, per l’organizzazione di questo progetto, va sicuramente fatta ad Alessandro Iori e a Pieve Volley, con cui ho avuto ottimi rapporti professionali e personali anche nelle passate stagioni e che hanno fatto da tramite indispensabile per la creazione di questa collaborazione con la Scuola Anderlini.

Ho accettato immediatamente la proposta perché penso sia estremamente importante iniziare già così presto ad appassionarsi alla pallavolo, non solo giocata, andando a studiarne le basi tecniche e vedendo il tutto da una prospettiva diversa rispetto a quella che si ha dal campo.

Ho avuto la fortuna di allenare molto nel corso della mia vita fra maschile e femminile ed è proprio questo percorso così lungo e variegato che mi porta a credere fortemente che, ogni tecnico esperto, debba porsi come obbiettivo il condividere la propria esperienza con giovani allenatori e allenatrici che potranno trarre certamente beneficio da questi insegnamenti.
Nella mia esperienza personale manca la parte legata al mini Volley e alle squadre giovanili perciò sfrutterò io stesso questa opportunità per “ripassare” tutti quegli elementi di base ed imprescindibili che nella pallavolo di alto livello sono essenziali e quindi spesso considerati scontati e appresi definitivamente.
Il corso durerà fino a Marzo e la speranza per tutti, sia docenti che studenti, è quella che presto si possano organizzare una o più lezioni in presenza.
Così facendo i futuri allenatori potranno assistere ad un allenamento e potranno toccare con mano quelle che sono le sensazioni date dal campo.
Assistere allo svolgimento di un allenamento ad alta intensità di una squadra di professionisti come quelli di Conad Reggio sarà emozionante e sicuramente propedeutico per il loro percorso.
La situazione Covid sta penalizzando certamente lo svolgimento di questa esperienza (come purtroppo moltissime altre cose) tuttavia l’organizzazione del corso è ottima grazie all’utilizzo di una piattaforma digitale sulla quale vengono trasmessi video esemplificativi e sulla quale vengono tenute le lezioni.
Posso pertanto classificare questa esperienza come molto stimolante e interessante, soprattutto perché porta un briciolo di normalità e di spensieratezza in un periodo complicato e affannoso come quello in cui stiamo vivendo tutti in questo momento “.

Intervista a Vincenzo Mastrangelo psot parita con Cuneo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una ottima prestazione, nonostante la sconfitta per 3 a 1, arrivata in trasferta a Taranto, i ragazzi di Volley Tricolore hanno affrontato, in data domenica 24 Gennaio, la formazione Banca Alpi Marittime Cuneo, una delle squadre più accreditate dell’intero campionato che occupa la terza posizione in classifica.

Il risultato parla chiaro, 3 a 1 per Conad Reggio che esce trionfante dall’incontro disputato tra le mura amiche del Pala Bigi.

Così coach Mastrangelo nel post partita ha commentato la vittoria importantissima vittoria di Conad:

” Davvero una buona prestazione quella di stasera.
Siamo riusciti a portare  a casa a un risultato che in pochi si sarebbero aspettati vista la nostra ultima sconfitta con Taranto.
Abbiamo iniziato il match nella migliore delle maniere con un buon primo parziale giocato in maniera attenta e costante.
Un pessimo secondo parziale avrebbe potuto trascinarci nuovamente nelle difficoltà avute con la Prisma ma la squadra ha avuto la reazione che ad inizio campionato ci è sempre mancata (ad esempio nel 3 a 2 subito proprio da Cuneo nella partita di andata).
Come sempre anche le sostituzioni aiutano a dare alla squadra quella spinta in più che viene dai nervi e dalla voglia di ottenere un risultato importante.
Ho sostituito Loglisci autore di una ottima partita per inserire Maiocchi, in modo da variare un pò le soluzioni in attacco e risultare più imprevedibili e la decisione ha pagato.
Ho a mia disposizione dodici grandi professionisti e grandi atleti, che si mettono sempre a mia disposizione allenandosi e giocando mettendo tutto ciò che hanno sul rettangolo di gioco.
Nonostante la grande qualità dei nostri avversari di Cuneo ci siamo giocati il match a viso aperto, tirando sempre in battuta e lottando su ogni pallone per non regalare punti ad una squadra molto solida come Cuneo.

Wagner e Preti hanno provato a forzare spesso nel tentativo di metterci in difficoltà ma la nostra linea di ricezione ha risposto sempre presente, anche grazie all’importantissimo ed imprescindibile ritorno di Morgese che ha messo una enorme tranquillità alla nostra linea di ricezione e difesa e soprattutto ha fatto si che il capitano, Andrea Ippolito, tornasse a disposizione come schiacciatore.
Ora ci attende una “settimana” complicata, non giocheremo fino al 7 febbraio, data in cui incontreremo Cantù ed è fuori da ogni tipo di dubbio che sarà estremamente difficile affrontarli dopo così tanti giorni di “inattività”.
Faremo però in modo di essere pronti ad una sfida complicata che ci vedrà affrontare un avversario ostico e che ha ottenuto, per colpa di questa situazione così complessa legata al Covid, meno punti di quelli che realmente avrebbe meritato.

Sono molto orgoglioso della mia squadra perché tutto il duro lavoro svolto fino ad ora, dobbiamo però mantenere la concentrazione perché, sebbene per il momento i nostri sforzi inizino ad essere ripagati, abbiamo ancora tutto il tempo per rovinare tutto quanto e trasformare una ottima stagione in una stagione mediocre.
Testa alla prossima partita “.

La Conad Reggio incontrerà la formazione della Libertas Brianza Cantù alle ore 19.00 di domenica 7 Febbraio.
La diretta live della partita sarà a cura della lega Volley serie A e la troverete sul canale youtube della Lega Volley e, in differita, alle ore 23.00 e 14.30 sul canale di Teletricolore

Interviste post vittoria con Cuneo a Ippolito e Bellei

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una ottima prestazione, nonostante la sconfitta per 3 a 1, arrivata in trasferta a Taranto, i ragazzi di Volley Tricolore hanno affrontato, in data domenica 24 Gennaio, la formazione Banca Alpi Marittime Cuneo, una delle squadre più accreditate dell’intero campionato che occupa la terza posizione in classifica.

Il risultato parla chiaro, 3 a 1 per Conad Reggio che esce trionfante dall’incontro disputato tra le mura amiche del Pala Bigi.

Fra i tanti grandi protagonisti della vittoria con Cuneo e in generale dell’ottimo momento dei ragazzi di Volley Tricolore c’è sicuramente uno dei leader della squadra, il capitano Andrea Ippolito, autore di una grande partita impreziosita da due punti decisivi che hanno propiziato la vittoria nel quarto e decisivo set.

Così Ippolito nel post partita ha commentato la vittoria importantissima vittoria di Conad:

” Fantastica prestazione quella di stasera.
Siamo davvero riusciti a portare  a casa anche questo risultato.
Dopo un buon primo parziale e un pessimo secondo set la squadra ha avuto la reazione che ad inizio campionato ci è sempre mancata, quella spinta in più che viene dai nervi e dalla voglia di ottenere un risultato importante con la propria squadra.
Nonostante la grande qualità dei nostri avversari di Cuneo infatti, ci siamo giocati il match a viso aperto, tirando sempre in battuta e cercando di sbagliare il meno possibile per non regalare punti ad una squadra molto solida come Cuneo.
Siamo stati molto bravi nel rispondere con continuità alle loro battute, Wagner e Tiozzo hanno provato a forzare spesso nel tentativo di fare punti veloci e di mettere pressione sulla nostra linea di ricezione che però, anche grazie al ritorno di Morgese, ha risposto sempre bene.
È stata una vera e propria maratona e sono molto orgoglioso della mia squadra perché tutto il duro lavoro svolto fino a questo momento inizia ad essere ripagato.
Ora testa alla prossima partita che avremo il tempo di preparare con più calma e precisione rispetto alle ultime da noi disputate “.

Ha poi parlato della partita anche l’opposto Giacomo Bellei, reduce da un periodo positivo confermato da un’altra ottima prestazione contro Cuneo.
Lo schiacciatore Classe ‘88 infatti è stato uno dei grandi protagonisti della partita di domenica mettendo a segno 18 punti e mostrando tutto il proprio grande repertorio in attacco e in battuta.

Così Bellei nel post partita:

“ Che dire? Siamo una vera squadra, e siamo diventati degli avversari ostici per chiunque ci incontri e su questo credo ormai non ci siano più dubbi.
Sono risultati come questi che forgiano un gruppo squadra vincente e noi siamo certamente su quella strada.
Quella di oggi è stata sicuramente una battaglia contro una squadra molto attrezzata con giocatori esperti e molto talentuosi.
Sono molto felice dell’apporto che sono riuscito a portare alla squadra e sono convinto che il nostro potenziale sia ancora non del tutto espresso, abbiamo ancora da lavorare e migliore alcuni aspetti del nostro gioco.
Oggi eravamo chiamati ad uno sforzo ancora maggiore visto il periodo molto particolare che ci ha portati a tante partite in poco tempo con trasferte lunghe e complicate come quella di Taranto.

Nonostante i tanti momenti concitati siamo riusciti a mantenere la concentrazione alta, senza mai mollare un punto e sfruttando la nostra grande forza a muro e in battuta per portare a casa un risultato importantissimo come questo”.

La Conad Reggio incontrerà la formazione della Libertas Brianza Cantù alle ore 19.00 di domenica 7 Febbraio.
La diretta live della partita sarà a cura della lega Volley serie A e la troverete sul canale youtube della Lega Volley e, in differita, alle ore 23.00 e 14.30 sul canale di Teletricolore

Cronaca 15ª giornata di campionato: Conad Volley Tricolore – BAM Acqua S.Bernardo Cuneo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la sconfitta per 3 a 1 in trasferta contro la Prisma Taranto nella difficile trasferta che li ha visti affrontare i Tarantini il 17 Gennaio la Conad Reggio Emilia sfida fra le mura del pala Bigi, la terza della classe Cuneo in data Domenica 24 Genniao alle ore 18.

La formazione di Coach Vincenzo Mastrangelo si trova ad un bivio importante in questa stagione, andando a chiudere, con questo match, un tour de force che ha visto i Reggiani affrontare nelle ultime 5 partite alcune delle formazioni più blasonate e accreditate al salto di categoria mettendo sempre in mostra un buon gioco e una grande tenuta mentale.
Match di enorme importanza per entrambe le formazioni che si giocano dei punti fondamentali per la stagione in corso.

Il finale è scritto, 3 a 1 e dice che è la Conad Reggio a meritarsi la vittoria su una comunque molto combattiva Cuneo .

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita nella migliore delle maniere, con pochissimi errori gratuiti in un set molto teso sin dal primo pallone.
Con il recupero del libero Morgese, fermato da un piccolo problema fisico a Taranto, il capitano Andrea Ippolito torna nel suo ruolo di schiacciatore.
Reggio, grazie ad un buon inizio set, cerca subito di prendere il largo sfruttando gli attacchi dell’opposto Bellei.
Una Cuneo estremamente concentrata però annulla il mini parziale dei Reggiani arrivando al primo timeout sul punteggio di (7-8).

La squadra di coach Serniotti si dimostra un cliente molto scomodo e in grado di sfruttare alla perfezione le imprecisioni dei propri avversari.
L’opposto Wagner porta i suoi sul +3 (11-14) con una serie di ottime battute e un potente attacco in diagonale.
Reggio prova a risalire in un set molto combattuto grazie ad alcune ottime giocate dello schiacciatore Ippolito che prova a guidare la rimonta Conad.
È la formazione ospite però a dimostrarsi in controllo del set, sfruttando perfettamente l’asse Pistolesi/Wagner che mette in grave difficoltà la ricezione dei ragazzi di coach Mastrangelo.

È però un break guidato dallo schiacciatore Loglisci in battuta a ridurre lo svantaggio di Reggio che impatta Cuneo sul (17-17) e si riporta prepotentemente nel parziale.
Dopo una azione lunga e combattuta è un videocheck molto discusso a dare nuovamente il vantaggio a Cuneo interrompendo la serie di battute di un ottimo Loglisci.

Il match prosegue con le squadre in perfetta parità, con entrambe le formazioni che si scambiano bordate sia in battuta che in attacco.
L’ultimo timeout vede Reggio avanti con il punteggio di (21-20) con la squadra di casa che non riesce però ad assestare la spallata decisiva a questo parziale molto divertente e combattuto.
Cuneo infatti ricuce nuovamente lo svantaggio sfruttando le battute di Wagner e fissando il punteggio sul 23-23.

Reggio si affida a Bellei che segna il 24esimo punto del set per i Reggiani che chiudono poi il parziale con il punteggio di 25-23.

Secondo set che inizia con in maniera molto diversa per entrambe le formazioni.
rispetto al primo parziale infatti entrambe le squadre commettono una serie di errori gratuiti fra battute e ricezioni imprecise che rendono il set molto combattuto ma non bellissimo da un punto di vista strettamente tecnico.
Una Reggio molto combattiva riesce a rimanere nel parziale grazie al solito grande apporto del capitano Ippolito, sempre ben imboccato dalle precise alzate di Pinelli.
Un primo tempo di Scopelliti riporta Conad sul -1 (12-13).
Lo schiacciatore Maiocchi, subentrato a Loglisci, con due punti consecutivi rimette Reggio al comando (14-13) costringendo coach Serniotti al Timeout.
Un errore di formazione da parte di Cuneo regala il diciassettesimo punto a Conad (17-16) che però non è brava a concretizzare il vantaggio e viene nuovamente raggiunta.
Set che prosegue in perfetta parità grazie ad alcuni errori gratuiti di entrambe le formazioni, a testimonianza dell’importanza del match.
Parità che viene interrotta da due punti consecutivi di Ippolito, sempre pronto e attento, che con un attacco e un muro tetto su Wagner porta Reggio sul momentaneo +1 (21-20).
Cuneo però, trascinata dalla potenza di Wagner in battuta strappa un importantissimo break di 4 punti che porta la formazione ospite sul +2 (21-23).
Reggio si dimostra una squadra molto preparata e difficile da affrontare e risponde, nel momento di massima difficoltà, occorre due punti di Ippolito che con un mani fuori e un Ace riporta il set in parità (23-23).
Un errore di Preti manda il set ai vantaggi con le formazioni sul punteggio di 24-24.
Chiozzo con un mani out manda la propria formazione in vantaggio ed è proprio Cuneo a chiudere il set con il punteggio di 24-26 grazie all’ennesimo potente attacco di Wagner.

Terzo set che inizia con entrambe le squadre estremamente decise e determinate.
Reggio sembra iniziare con il piglio giusto con due punti consecutivi di Bellei che inizia il parziale con due potenti schiacciate in diagonale.
Cuneo è brava a non lasciar scappare la formazione di casa, affidandosi agli schiacciatori Tiozzo e Codarin che limano il vantaggio iniziale accumulato da Conad e che riportano subito il parziale in parità (5-5).
Due grandi giocate di Maiocchi portano Reggio nuovamente in vantaggio e mandano Bellei in battuta sul (7-5).
Conad mantiene in maniera convincente il pallino del gioco ed è molto cinica nello sfruttare alcune indecisioni di Cuneo che vede lentamente scappare i Reggiani sul +4 (11-7).
Il centrale ospite Sighinolfi con due buone battute accorcia parzialmente lo svantaggio per i suoi che vengono però puniti da un diagonale lungo di Bellei che riporta Reggio a tre lunghezze di vantaggio (13-10).
Cuneo, nonostante le grandi qualità dei propri giocatori, fatica a trovare continuità soprattutto al servizio commettendo molti errori, sicuramente ben accetti dalla formazione di casa, che vede il proprio vantaggio aumentare senza dover impensierire gli avversari.
Una grande battuta di Maiocchi costringe coach Serniotti al Timeout con i suoi in svantaggio di cinque lunghezze e con il set fortemente indirizzato a favore di Reggio (19-14).
Cuneo prova a cambiare le sorti del set inserendo il giovane Bonola che con due ottimi turni in battuta riduce a quattro i punti di svantaggio per Cuneo (21-17).
Dopo due turni di battuta di Wagner è il solito Maiocchi a mettere a terra il punto numero 23 per la formazione di casa che, sfruttando un errore di Codarin in attacco arriva al primo set point di questo terzo parziale sul momentaneo +4 chiudendo poi il parziale con autorità con il punteggio di 25-20.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio che scivola su alcune imprecisioni vedendo così Cuneo scappare nel punteggio (3-6) con molti errori da parte di Reggio.
È il centrale Mattei a guidare il tentativo di rimonta per Conad con due ottime azioni in attacco che riportano la squadra di casa sul -2 (6-8).
Un errore di formazione fischiato a Conad e molto contestato porta ad un cartellino rosso per Maiocchi, reo di aver protestato troppo con il secondo arbitro autore della chiamata e lancia Cuneo sul +4 (7-11).
È l’opposto Reggiano Bellei a prendersi le responsabilità in questo momento così delicato ed è proprio grazie a due suoi punti consecutivi che Reggio ricuce parzialmente lo svantaggio riportandosi a contatto con la squadra avversaria (9-11).

Un Ace di Ippolito e una bordata del solito
Bellei riportano il set in perfetta parità (12-12) e confermano quanto visto sino a questo momento nella stagione, ovvero che la squadra di coach Mastrangelo è una formazione molto combattiva e complicata da affrontare.
Una serie di errori da parte di entrambe le formazioni fanno si che il parziale continui in parità senza che nessuna delle due squadre riesca ad assicurarsi il definitivo vantaggio.
Un muro e un preciso attacco di Mattei fissa nuovamente il punteggio sulla perfetta parità (16-16).
Sono però un muro tetto di Mattei e due  fantastici mani out del trascinatore Ippolito a regalare il primo mini break a Conad che stacca Cuneo e si porta in vantaggio di due lunghezze (19-17).
Morgese con una difesa in tuffo sventa il tentativo di recupero per Cuneo che si ritrova nuovamente in svantaggio di tre punti (21-18).
Due errori in battuta portano Reggio sul 24-20 e consegnano a Maiocchi il primo match point del match che chiude il match con un Ace fissando il risultato finale sul 25-20 e chiudendo la partita con il punteggio di 3 a 1

Reggio si conferma in un ottimo periodo di forma mentale e fisica chiudendo con un risultato positivo anche questo scontro diretto con la terza in classifica.

Conad Reggio Emilia – Banca Alpi Marittime Cuneo  3-1

25-23 (32′) 24-26(29′) 25-20 (27′) 25-20 (27′)

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli  , Catellani n.e , Bellei 18 , Loglisci 2 , Sesto n.e,  Partesotti L n.e, Scopelliti 9 , Maiocchi 11 , Mattei 9 , Ristic n.e, Ippolito 18 , Morgese L , Suraci n.e.

All. Mastrangelo Vincenzo
Ass. Civillini Massimo

Banca Alpi Marittime Cuneo:

Gonzi n.e , Codarin 12 , Tiozzo 8, Bisotto n.e , Bonola 2 , Pistolesi 4 , Galaverna 2 , Wagner 15, Catania L , Chiapello L , Preti 11, D’Amato n.e , Sighinolfi 5

All. Serniotti Roberto
Ass. Casale Marco

Note Reggio Emilia: ace 4, service error 17, ricezione 74% , attacco 52%, muri 8

Note Cuneo: ace 4, service error 17, ricezione 68%, attacco  43%, muri 7

Interviste pre partita a coach Massimo Civillini e Antonino Suraci

By | Senza categoria | No Comments

Dopo la sconfitta per 3 a 1 in trasferta contro la Prisma Taranto nella difficile trasferta che li ha visti affrontare i Tarantini il 17 Gennaio la Conad Reggio Emilia si prepara alla sfida casalinga, in programma per Domenica 24 Genniao alle ore 18.00, che vedrà la formazione di Coach Vincenzo Mastrangelo impegnata contro la terza della classe Cuneo.

Così Massimo Civillini, secondo allenatore di Volley Tricolore, sulla partita che attende la formazione Reggiana:

“Cuneo sarà un’avversaria davvero temibile.
È la terza in classifica e certamente non per pura casualità.
È una squadra ben allenata che gioca e sta giocando in questa stagione una ottima pallavolo anche grazie alla bravura e all’esperienza di alcuni giocatori che Cuneo può vantare in rosa come Wagner, Tiozzo e molti altri.
Veniamo da due ottime prestazioni contro Taranto e i ragazzi sono già al lavoro per preparare al meglio il prossimo incontro.
Anche Cuneo viene da una sconfitta nel recupero e speriamo di poter essere bravi nello sfruttare ogni piccola imprecisione che verrà commessa in campo dai nostri avversari nella partita di domenica.
Non sarà facile portare a casa il risultato contro una squadra così attrezzata ma siamo sicuri che i nostri ragazzi metteranno in campo tutto ciò che hanno per strappare l’ennesimo risultato positivo di questa stagione”.

Lo schiacciatore Antonino Suraci ha poi parlato così del match che attende lui e i suoi compagni domenica e dell’importanza del gruppo creatosi in questa stagione fra le file Conad:

“Quella di domenica sarà sicuramente una partita molto complicata.
Veniamo da una buona prestazione che ci ha però portato zero punti e la voglia da parte nostra di rivalsa spero possa giocare un ruolo importante in questo match.
Cuneo è una squadra molto attrezzata composta da giocatori molto esperti e potenti fisicamente.
Dovremo essere molto bravi a non concedere nulla né in ricezione né in cambio palla, cercando di mettere la solita pressione sui nostri avversari con già con la battuta.
Le tempistiche in una stagione particolare come questa sono ridotte e veniamo, così come i ragazzi di Cuneo, da tre partite molto ravvicinate.
Conterà moltissimo la nostra tenuta nervosa e mentale infatti, in una partita che può essere molto importante sia per noi che per i nostri avversari.
Stiamo lavorando molto bene in palestra, provando e riprovando tutte quelle situazioni che non sono andate come volevamo nelle due sfide con Taranto.
All’andata abbiamo strappato a Cuneo un punto in una partita che ci ha lasciato un pò l’amaro in bocca perciò cercheremo di sfruttare al massimo le mura di casa e la nostra lunga e profonda rotazione per provare a portare a casa il risultato”.

I ragazzi di Volley Tricolore affronteranno fra le mura del pala Bigi Cuneo in data 24 gennaio andando a giocare una partita di enorme importanza per le ambizioni della squadra Reggiana.

Si informa inoltre che Conad Reggio Emilia – Kemas Lamipel Santa Croce (del 10 gennaio 2021), rinviata, sarà recuperata giovedì 18 febbraio alle ore 18.00.

Le parole di Vincenzo Mastrangelo post Prisma Taranto – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una bellissima e pirotecnica  vittoria in casa e dopo aver affrontato e superato con il punteggio di 3 a 2, la seconda in classifica Prisma Taranto di coach Vincenzo Di Pinto i ragazzi di Conad vengono sconfitti per 3 a 1 dalla stessa Prisma Taranto nella difficile trasferta che li ha visti affrontare nuovamente i Tarantini il 17 Gennaio.

Conad Reggio si è trovata in difficoltà in una serata in cui la squadra di casa è riuscita a mettere grandissima pressione con la battuta su una formazione come quella Reggiana in emergenza per l’assenza del libero Morgese, fermato da un piccolo risentimento nel pre partita e sostituito da un comunque ottimo Ippolito.

una grande solidità mentale e di squadra non sono bastate, in questa occasione, alla squadra di coach Mastrangelo che che non è riuscita ad impensierire sufficientemente la difesa di Taranto in questo match.

Così coach Mastrangelo sulla partita disputata da Conad:

“Quella di oggi è stata sicuramente una partita molto complicata.
Abbiamo dovuto sopperire già dall’inizio all’assenza importante del nostro libero Morgese, sostituito egregiamente da un grande giocatore e professionista come Ippolito, andando ovviamente ad accorciare quelle che sono le nostre rotazioni.
Questa emergenza ci ha ovviamente reso impossibile il provare adeguatamente le varie situazioni di gioco e sicuramente questa cosa ci ha penalizzato.
Vanno fatti comunque i dovuti complimenti sia ai ragazzi di Conad, che hanno comunque giocato una grande partita contro una ottima squadra che ci aveva portato al quinto set in casa nostra solo pochi giorni prima e, ovviamente, anche alla Prisma, che ha disputato un bellissimo match mettendo in mostra a pieno le proprie potenzialità e dimostrando il perché si trovino al secondo posto in classifica.
Siamo stati meno concreti nella fase di cambio palla e sicuramente questo ha avvantaggiato i nostri avversari che, a differenza del primo incontro disputato fra di noi, sono stati molto più efficaci e continui in battuta.
Il loro servizio è stata sicuramente la loro arma in più questa sera e noi siamo mancati un pò tecnicamente in alcune situazioni cruciali, anche sicuramente per colpa di qualche energia fisica e nervosa in meno rispetto alla partita precedente.
Venivamo da una trasferta e da un viaggio molto lungo che non sono una scusante ma che possono certamente incidere negativamente sulla prestazione di squadra.
La Prisma si conferma una delle squadre da battere in questo campionato e noi dovremo cercare di lavorare ancora più duramente e ancora meglio rispetto a quanto fatto fino a questo momento per confermare il periodo positivo in cui stiamo viaggiando in questo periodo.

Testa e spalle alla prossima partita contro Cuneo, la terza della classe in questo momento, che chiuderà questa serie di match che abbiamo disputato ottimamente contro le squadre più accreditate alla promozione in questa stagione”.

I ragazzi di Volley Tricolore affronteranno fra le mura del pala Bigi Cuneo in data 24 gennaio andando a giocare una partita di enorme importanza per le ambizioni della squadra Reggiana.

Interviste a Matteo Maiocchi e Simone Scopelliti post partita con Taranto

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria in casa e dopo aver affrontato e superato con il punteggio di 3 a 2, la seconda in classifica Prisma Taranto di coach Vincenzo Di Pinto i ragazzi di Conad vengono sconfitti per 3 a 1 dalla stessa Prisma Taranto nella difficile trasferta che li ha visti affrontare nuovamente i Tarantini il 17 Gennaio.

Conad Reggio si è trovata in difficoltà in una serata in cui la squadra di casa è riuscita a mettere grandissima pressione con la battuta su una formazione come quella Reggiana in emergenza per l’assenza del libero Morgese, fermato da un piccolo risentimento nel pre partita e sostituito da un comunque ottimo Ippolito.

Una grande solidità mentale e di squadra non sono bastate, in questa occasione, alla squadra di coach Mastrangelo che non è riuscita ad impensierire sufficientemente la difesa di Taranto in questo match.

Così lo schiacciatore Maiocchi sulla partita disputata da Conad:

“Quella di oggi è stata sicuramente una partita molto complicata.
Siamo stati meno concreti nella fase di cambio palla e sicuramente questo ha avvantaggiato i nostri avversari che, a differenza del primo incontro disputato fra di noi, sono stati molto più efficaci e continui in battuta.
Il loro servizio è stata sicuramente la loro arma in più questa sera e posso assicurare al pubblico a casa che hanno giocato palloni a velocità davvero elevatissime.
Noi venivamo ovviamente da una trasferta e da un viaggio molto lungo che non sono una scusante ovviamente ma che possono certamente incidere negativamente sulla prestazione di squadra.
La Prisma si conferma una delle squadre da battere in questo campionato e noi dovremo cercare di lavorare ancora più duramente e ancora meglio rispetto a quanto fatto fino a questo momento per confermare il periodo positivo da cui venivamo e che non è certamente stato interrotto né dalla sconfitta con la corazzata Bergamo né tantomeno da questo 3 a 1 figlio di una grande prestazione della Prisma e di una serie di circostanze particolari che non ci hanno favorito particolarmente.
Ora testa e spalle all’impegno casalingo con Cuneo che ci aspetta il 24 Gennaio al Pala Bigi in cui cercheremo di ritornare immediatamente alla vittoria”.

Il centrale Scopelliti di Conad ha poi parlato della preparazione al match e delle tante difficoltà incontrate nella partita disputata in questo secondo incontro consecutivo con Taranto:

” Innanzitutto vanno fatti i complimenti a Taranto per la grande pallavolo espressa in entrambe le partite disputate contro di noi.
Non è assolutamente facile giocare nel giro di una settimana per due volte con la stessa formazione, soprattutto se si parla di squadre del livello di questa Taranto.
Siamo stati certamente bravi ,e di questo dobbiamo essere soddisfatti, nel giocare comunque a viso aperto in entrambi gli incontri e nel dare battaglia anche questa sera nonostante l’approccio fisico e mentale alla partita sia stato diverso rispetto al match del pala Bigi.
Giocare in casa porta sempre grande motivazione in più, anche se non c’è il pubblico a poter sostenere i propri giocatori, e soprattutto giocare con la voglia di rivalsa nei nostri confronti per la sconfitta subita a Reggio ha certamente dato quel qualcosa in più ai ragazzi di coach Di Pinto.
Cercheremo di lavorare al meglio sugli errori fatti in questi due incontri per arrivare nella migliore delle maniere ad affrontare un’altra avversario difficile come Cuneo, consci che il lavoro che stiamo facendo ci potrà dare grandi soddisfazioni a fine stagione”.

I ragazzi di Volley Tricolore affronteranno fra le mura del pala Bigi Cuneo in data 24 gennaio andando ad affrontare una partita di enorme importanza per le ambizioni della squadra Reggiana.

Cronaca 14ª partita di campionato: Prisma Taranto – Conad Volley Tricolore

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria in casa e dopo aver affrontato e superato con il punteggio di 3 a 2, la seconda in classifica Prisma Taranto di coach Vincenzo Di Pinto e dell’ex conoscenza Reggiana Padura Diaz, i ragazzi di Conad affrontano nuovamente i Tarantini nella sfida di ritorno che chiude un back to back fre le due formazioni.
Conad affronta fra le mura del Pala Mazzola la Prisma Taranto in data 17 gennaio in un match di enorme importanza per entrambe le formazioni che si giocano dei punti fondamentali per la stagione in corso.

Il finale è scritto, 3 a 1 e dice che è la Prisma Taranto a meritarsi la vittoria su una comunque molto combattiva Conad Reggio.

I ragazzi di Coach Mastrangelo iniziano la partita non nella migliore delle maniere, con molti errori in un set molto teso sin dal primo pallone.
Volley Tricolore costretta a dover sopperire all’assenza del libero Morgese, fermato da un piccolo problema fisico, e sostituito in formazione dell’esperto e poliedrico capitan Ippolito.
La Prisma, grazie ad un grande inizio set, prende subito il largo assestando un parziale che porta la squadra di coach Di Pinto già i  vantaggio di 5 lunghezze (8-3) al primo Timeout.
Un infortunio del libero Tarantino Goi costringe ad un cambio imprevisto anche coach Di Pinto che sostituisce Goi con il giovane Hoffer listato schiacciatore a referto.
Reggio prova a risalire in un set partito davvero nella peggiore delle maniere grazie ad alcune ottime giocate del centrale Mattei che prova a guidare la rimonta Conad.
Taranto però si dimostra in controllo del set e, sfruttando perfettamente l’asse Coscione/ Padura Diaz mette in grave difficoltà la ricezione dei ragazzi di coach Mastrangelo.

L’ultimo timeout vede Taranto avanti con il punteggio di (21-11) con Reggio che non riesce a far diminuire lo svantaggio sufficientemente per impensierire la squadra di casa.
Prisma che si dimostra cinica nello sfruttare alla perfezione le occasioni messe a disposizione da una Reggio non perfetta e che chiude il primo parziale con il punteggio di 25-15.

Secondo set che inizia con un piglio diverso per Conad rispetto al primo.
Una Reggio molto più concentrata e precisa infatti gioca in maniera molto più concreta senza subire troppo la prepotenza fisica di Taranto che continua però ad esprimere un buon gioco.
Il palleggiatore Coscione che imbecca spesso anche i suoi due centrali che riescono ad aggirare molto bene due giocatori molto abili a muro come Scopelliti e Mattei.
Le squadre si scambiano bordate sia in attacco che in battuta e la partita prosegue con molta carica agonistica in campo ma con grande fairplay fra i giocatori.

Reggio, che ha iniziato la partita con percentuali non perfette in battuta, cerca di mettere molta pressione sulla linea di ricezione di Taranto che, a differenza del set precedente, fatica a rispondere con continuità.

Due grandi giocate, una di Ippolito in difesa e una di Pinelli permettono quasi a Reggio di impattare Taranto sul 10-10con un mini break iniziato con una battuta punto dello schiacciatore Reggiano Maiocchi.

Loglisci (22 punti nella prima sfida fra le due formazioni) sale in cattedra per la Conad con due punti consecutivi e consente a Volley Tricolore di rimanere nel set con una Prisma molto concentrata ma costretta a giocare punto a punto dai ragazzi di Coach Mastrangelo.

Taranto sfrutta però due errori gratuiti da parte di Reggio e si porta sul momentaneo più 3 (15-12) in questo secondo parziale affidandosi a Fiore e Gironi in attacco.

Loglisci si dimostra il più pericoloso per Reggio mettendo a segno ben 7 punti in questo parziale che si aggiungono ai 3 messi a terra nel primo difficile set.

Reggio per cercare il recupero si affida a Bellei che, perfettamente servito da Pinelli mette a terra il meno 2 (18-16).
Implacabile però Padura Diaz che con una delle sue armi più pericolose, il servizio, da il via ad un break per Taranto che riesce ad aumentare il vantaggio accumulato portandosi sul 20-16.

Due grandi turni di battuta per Maiocchi portano Reggio nuovamente sul meno 2 (20-18) con il set che poi procede con le squadre che commettono qualche errore di troppo.
È proprio un errore di Coscione a portare Reggio sul meno 1 (22-21) con la Conad che sfrutta alla perfezione questo primo momento di debolezza della squadra di casa impattando il pareggio sul 23 pari e costringendo coach Di Pinto ad un Timeout.

Un videocheck chiamato su un punto di Maiocchi su una contesa a rete consegna il primo set point a Taranto che si porta sul 24-23.
Mattei prova a caricarsi suoi sulle spalle nel tentativo di chiudere questo parziale e scongiurare il 2 a 0 per la squadra di casa con due punti importanti che portano il parziale ai vantaggi 24-24.
Il parziale prosegue punto a punto con le squadre in perfetta parità fino ad un fantastico muro del centrale Scopelliti che porta avanti Reggio 26-27 con la Conad che chiude poi il set 26-28 grazie ad un errore in ricezione di Taranto su una bella battuta di Maiocchi.

Terzo set che inizia con entrambe le squadre estremamente decise e determinate.
Primo timeout chiamato da coach Mastrangelo con Reggio che vede la Prisma scappare grazie a due grandi giocate dell’opposto Padura Diaz che porta la propria squadra in vantaggio di 4 lunghezze (6-2).
Risponde ancora Loglisci per Conad con una grande diagonale a cui si aggiunge un errore di Fiore ed un grande muro di Mattei che riportano prepotentemente Reggio nel set sul meno 2 (7-5).

Taranto però ferma alla grande il tentativo di break Reggiano sfruttando la buonissima serata dei propri centrali a muro e il solito Padura Diaz, sempre molto complicato da arginare.
Reggio costretta al Timeout si affida a Maiocchi e Scopelliti per limare lo svantaggio accumulato e riportare Conad sul meno 4 (12-8).

Set che ricorda un pò il primo parziale per i ragazzi di Coach Mastrangelo che commettono qualche errore di troppo permettendo alla Prisma di prendere il largo senza troppa fatica (16-9).
Ultimo a mollare per Reggio è il centrale Mattei che con un muro su Alletti ferma parzialmente l’emorragia per Conad fissando il risultato al timeout sul 19-12 per Taranto che sembra in pieno controllo del set.
Reggio non regala nulla agli avversari e da battaglia su ogni pallone nonostante il set già ampiamente indirizzato verso la squadra di casa.
Ristić subentra a Maiocchi e aiuta i suoi a firmare un mini parziale di 3 punti che mandano Reggio sul meno 5 (22-17).
È il solito Padura Diaz che chiude definitivamente il set però, con due punti in attacco e un ottimo turno di battuta regalando ai suoi questo terzo parziale, chiuso con il punteggio di 25-18.

Quarto e decisivo set che inizia con
Reggio che scivola su alcune imprecisioni vedendo così Taranto scappare nuovamente nel punteggio (7-4) con molti errori da entrambi i lati del campo.
Prisma che cerca subito la spallata decisiva sfruttando la serata molto positiva del centrale Alletti molto bravo ad andare a segno con continuità.
Mastrangelo sul 10-5 per la squadra di casa è costretto al timeout per cercare di dare una scossa ai suoi ragazzi.
Pesa molto l’assenza del libero Morgese che toglie ovviamente dalla disponibilità in attacco un giocatore prezioso come Ippolito che sostituisce però egregiamente il giovane libero Reggiano.
Set che prosegue con un gioco non certo fantastico, con molti errori ed imprecisioni per entrambe le formazioni che pagano sicuramente un pò la stanchezza delle tante partite disputate nel breve periodo.

Loglisci gioca un ottimo mani out su Fiore e riporta Conad a meno 3 (13-10) con la Prisma però prontissima nel frustrare le speranze Reggiane con un provvidenziale Ace dello stesso Fiore.
Set che prosegue con Reggio che non riesce a limare sufficientemente il gap con la squadra di casa sprofondando nuovamente sul meno 4 (17-13).
Maiocchi prova nuovamente a suonare la carica per Conad con due grandi giocate e un ace sul veterano Fiore, costringendo coach di Pinto ad interrompere la partita con un timeout con Reggio nuovamente sul meno 2 (17-15).
Conad che mette tutto ciò che ha in campo  ma che non riesce a ricucire lo svantaggio, sprofondando ad un meno 5 (23-18) che consegna quasi definitivamente il match alla squadra di casa.
Un ace di Mattei annulla il secondo match point per Taranto regalando il ventunesimo punto a Reggio (24-21).
È lo stesso Mattei, forzando nuovamente la battuta in cerca di un Ace, a commettere un errore che mette la parola fine al set e alla partita con la Prisma Taranto che si impone per 25-21.

Taranto si dimostra una squadra esperta ed estremamente cinica nel concedere pochissimo alla formazione ospite Conad Reggio che paga certamente una serie di errori e di imprecisioni che hanno favorito una Prisma comunque molto attenta e precisa che ha portato a casa 3 punti di enorme importanza.
Conad che non conferma il risultato positivo dell’andata e che dovrà quindi cercare di lavorare al meglio in settimana per preparare la prossima sfida di campionato contro Cuneo in data 24 gennaio.

Prisma Taranto – Conad Reggio  3-1
25-15 (26′) 26-28 (32′) 25-18 (23′) 25-21 (25′)

Prisma Taranto:
Fiore 13  , Coscione 3 , Alletti 11 , Cottarelli n.e , Presta n.e, Padura Diaz 13 , Gironi 13, Goi L , Persoglia n.e , Hoffer, Cascio n.e,  Di Martino 16

All. Vincenzo Di Pinto
Ass Racaniello Francesco

Conad Reggio Emilia: 
Pinelli  , Catellani n.e , Bellei 15 , Loglisci 15 , Sesto n.e,  Scopelliti 5 , Maiocchi 10  , Mattei 9, Ristic 4, Ippolito L , Morgese n.e , Suraci n.e.

All. Vincenzo Mastrangelo
Ass. Civillimi Massimo

Note Taranto: ace 6, service error 13, ricezione 68%, attacco  50%, muri 15

Note Reggio Emilia: ace 4 , service error 18 , ricezione 52% , attacco 43%, muri 8

Intervista pre partita a coach Vincenzo Mastrangelo

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria in casa e dopo aver affrontato e superato con il punteggio di 3 a 2, la seconda in classifica Prisma Taranto di coach Vincenzo Di Pinto e dell’ex conoscenza Reggiana Padura Diaz i ragazzi di Conad si preparano alla lunga e difficile trasferta che li vedrà affrontare nuovamente Taranto il 17 Gennaio.

Conad Reggio si è imposta grazie ad una grande solidità mentale e di squadra nella partita disputata in casa, dimostrando ancora una volta la grande profondità del roster messo a disposizione di coach Mastrangelo che si trova sempre con tante possibilità e alternative fra cui scegliere a seconda dell’avversario che si trovano ad affrontare i suoi ragazzi.

Così coach Mastrangelo sulla partita di ritorno che attende Conad:
” Che dire? sono 7 risultati positivi nelle ultime 8 partite disputate, davvero una enorme soddisfazione per me, per la società ma soprattutto per i ragazzi ed i tifosi che da tanto seguono le partite di Conad senza mai farci mancare il proprio sostegno.
Abbiamo attraversato un periodo non semplice ad inizio stagione, fatto di qualche imprecisione di troppo e sicuramente da molta sfortuna nel non convertire le occasioni da noi avute durante le partite.
Abbiamo sempre lavorato sodo e senza cercare scuse o alibi, anche quando questa situazione ci ha sicuramente penalizzato durante la partenza di stagione.
Abbiamo disputato una partita davvero caparbia e coraggiosa contro la seconda squadra più forte del campionato, giocando a viso aperto contro una formazione forte, preparata, ben allenata e sicuramente attrezzata per il salto di categoria.
Dovremo essere bravi già dall’inizio del match ad imporre il nostro gioco e altrettanto bravi a reagire quando, inevitabilmente, Taranto proverà ad imporre il proprio.
Hanno a disposizione una serie di grandi giocatori e sicuramente non sarà una partita facile.
Abbiamo studiato con precisione ogni possibilità visto il piccolo infortunio accaduto al palleggiatore Coscione che ancora, ovviamente, non sappiamo se sarà o meno della partita.
Questo match sarà importantissimo non solo per i punti in palio ma soprattutto perché potremo capire a cosa davvero possiamo ambire in questa stagione così strana e complicata.
Sono felicissimo del lavoro svolto dai ragazzi sino ad ora e molto contento di quello svolto dalla società nel pre stagione nell’assemblea una squadra molto lunga piena di giocatori complementari ed intercambiabili.
Godiamoci questo momento ma senza tirare il fiato, ci aspettano tante altre partite complicate e la stagione per noi è appena iniziata perciò ora testa al ritorno con la Prisma.
Loro avranno il coltello fra i denti e ci attenderà una partita molto complicata dopo una trasferta molto lunga.
Non sarà semplice ma proveremo a strappare un risultato positivo anche in trasferta”.

I ragazzi di Volley Tricolore affronteranno, questa volta in trasferta, la Prisma Taranto in data 17 gennaio andando a chiudere un “back to back” da playoff che potrà voler dire moltissimo per la squadra Reggiana.

Interviste post partita a Riccardo Pinelli e Gianluca Loglisci

By | Senza categoria | No Comments

Dopo una importantissima vittoria in trasferta per 3 a 1 contro Mondovì, la Conad Reggio, in data 13 gennaio, ha affrontato e superato con il punteggio di 3 a 2, la seconda in classifica Prisma Taranto di coach Vincenzo Di Pinto e dell’ex conoscenza Reggiana Padura Diaz.

Conad Reggio si è imposta grazie ad una grande solidità mentale e di squadra e soprattutto grazie solito roster che lascia molte possibilità e alternative fra cui scegliere a coach Mastrangelo.

Una grande prestazione e la vittoria in casa contro una delle corazzate del campionato da conferma di tutto ciò che di buono è stato messo in mostra dai ragazzi Conad nelle ultime uscite.
Volley Tricolore ha infatti conquistato e portato a casa dei punti in 7 delle ultime 8 partite disputate, uscendo sconfitta solo con Bergamo che ha comunque dovuto faticare e non poco per espugnare il pala Bigi.

Pedine fondamentali di questa vittoria sono stati certamente lo schiacciatore Gianluca Loglisci e il palleggiatore Riccardo Pinelli.

Loglisci ha infatti parlato del match e delle prossime sfide che attendono Conad in questa stagione così strana e complicata per motivi, purtroppo, non sportivi.

” Questa sera ho visto una squadra unita, determinata e concentrata in campo e sono soddisfattissimo.
Siamo stati bravi fin da subito nel cercare di portare il match sui binari giusti e, soprattutto grazie alla mentalità con cui siamo scesi in campo siamo riusciti a giocare, testa a testa, con una grande formazione come quella allenata da coach Di Pinto.
Abbiamo spinto moltissimo in battuta come nostro solito e nonostante le percentuali non esaltanti abbiamo comunque sempre messo in difficoltà uno degli avversari più forti che potessimo incontrare in questa stagione, per poi sfruttare l’altra nostra grande arma, il muro.
Giocare un Tie Break è sempre emozionante e lo è stato sicuramente anche questa sera, tuttavia, la mancanza di pubblico in serate come questa è un vero peccato perché la tifoseria è parte integrante del nostro mondo sportivo e non poter esultare con il pubblico è davvero un peccato.
Siamo comunque molto felici del seguito e dell’affetto che gli appassionati ci stanno dimostrando  seguendo i nostri match in diretta sul canale youtube della Lega serie A, Ora testa e spalle alla partita del 17 contro la stessa Taranto che vorrà prendersi una bella rivincita”.

Il palleggiatore Riccardo Pinelli ha poi voluto parlare delle difficoltà avute da Conad nel quarto parziale e di quanto sia comunque molto importante giocare set cruciali come quelli disputati da Conad:

” grande vittoria quella contro Taranto, soprattutto per come siamo stati cinici e concentrati nel chiuderla nonostante le tante problematiche avute sia prima del match che durante.
Ovviamente il tempo per preparare una partita di questa importanza e difficoltà non è stato certamente sufficiente.
Fortunatamente abbiamo alle spalle un grande staff tecnico e un organico di squadra composto da persone estremamente serie e da grandi professionisti che mettono sempre il 100% in ciò che fanno.
Abbiamo perso due set contro una corazzata come Taranto e siamo comunque riusciti ad imporci nel risultato finale, sintomo di grande positività e di agonismo.
Perdere il secondo set dopo una vera e propria maratona fino al punteggio di 35 a 33 è stato un campanello di allarme per noi che siamo riusciti, anche grazie ad una grande prestazione di squadra, a portare a casa due importantissimi punti che ci proiettano momentaneamente al sesto posto in classifica.
Nel quarto set Taranto ha provato a dare la spallata definitiva all’incontro, riuscendo ad “incastrarci” in una rotazione a noi non congeniale e dalla quale siamo usciti con il set ormai parzialmente indirizzato a favore della Prisma.
Non abbiamo comunque mollato un centimetro giocando punto a punto e preparandoci al decisivo Tie Break che abbiamo poi giocato alla grande e, mi sento di dire, dominato.
Usciamo da questo incontro con delle consapevolezze in più, forti di un gruppo solido e affiatato, che sicuramente sta dimostrando e ha già dimostrato di essere un gruppo temibile e che non va sottovalutato.
Ora testa al ritorno con la Prisma che giocheremo il 17 a Taranto.
Loro avranno il coltello fra i denti e ci attenderà una partita molto complicata dopo una trasferta molto lunga.
Non sarà semplice ma proveremo a strappare un risultato positivo anche in trasferta”.

I ragazzi di Volley Tricolore affronteranno, questa volta in trasferta, la Prisma Taranto in data 17 gennaio andando a chiudere un “back to back” da playoff che potrà voler dire moltissimo per la squadra Reggiana.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress