Monthly Archives

Novembre 2013

E’ la sfida delle sfide: vai Conad, prenditi la notte del Pala Bigi

By | News | No Comments

E’ la sfida delle sfide, la più importante dall’inizio di un campionato di B1 che Conad Reggio Emilia e Gruppo Biokimica S. Croce stanno dominando.
Le uniche due squadre sinora imbattute nel girone B, che si sfidano nello scontro diretto in programma al Pala Bigi per un 6° turno già caldissimo.
Siamo solo a metà del girone d’andata, ma il duello in via Guasco potrebbe dire tanto per i destini di questo torneo.
Destino vuole che proprio per questa grande partita si torni al classico appuntamento domenicale delle ore 18.00, anche per questo si attende un grande pubblico a sostenere i ragazzi di Cantagalli.
La capolista ospita i “Lupi” che inseguono a -1 (14 punti contro 13) e sognano il sorpasso sui giallorossi, che sinora hanno perso solo 2 set (entrambi nell’ultima sfida di Monterotondo) contro i 6 dei toscani.
Un duello che si rinnova dopo le storiche sfide in A2, alla quale entrambi i club hanno rinunciato in estate per essere protagonisti assoluti in B1.
Basta tornare a poche settimane fa per gli ultimi confronti tra i gruppi di Cantagalli e Pagliai, trovatisi di fronte nella prima fase di Coppa Italia.
E’ andata meglio a Santa Croce, qualificatasi direttamente per la Final Four grazie al miglior quoziente set nei confronti di una Conad che ha piegato i Lupi 3-1 nella prima sfida al Pala Bigi, per poi cedere con lo stesso risultato al Pala Parenti.
Una partita che sarà particolare soprattutto per coach Luca Cantagalli e capitan Michel Guemart, ex di Santa Croce con la quale giocarono assieme (“Bazooka” doveva ancora intraprendere la carriera da allenatore) nella stagione 2005/06 nella massima serie.
Tanti duelli splendidi, quelli attesi nella notte del Pala Bigi.
Guemart a sfidare Nuti, 43enne con lo spirito di un ragazzino a comandare il gioco dei toscani. In posto 2 un Alessandro Bartoli in grandissima condizione duellerà a distanza con Sabatini.
In banda, Tiozzo e Cuda da una parte contro la coppia italo-argentina come quella giallorossa, ovvero quella composta da Andreotti e Del Campo.
Al centro Tondo e Benaglia dovranno far attenzione eccome all’esperienza di Baldaccini e a Razzetto, mentre nel ruolo di libero Luca Catellani si confronterà con Pinzani, preferito nelle ultime gare a Catania.
A disposizione di coach Cantagalli, Dordei, Magnani, Sideri, Bassoli, Santini e Tataru, in casa toscana invece il secondo libero Catania, i martelli Diouf e Lumini, il palleggiatore Ciulli e il centrale Da Prato.
La Conad svolgerà la seduta di rifinitura nella mattinata di domenica, per preparare il match delle ore 18.00 che sarà diretto dalla coppia arbitrale composta da Cogliati e Jacobacci.
Prezzi strepitosi per l’ingresso al Pala Bigi, con 1 euro per gli Under 18 e gli Over 65, 5 euro il biglietto intero di gradinata e 10 euro per la tribuna.

FORMAZIONI IN CAMPO

Pala Bigi di Reggio Emilia – domenica ore 18.00
Conad Reggio Emilia: Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disposizione Dordei, Bassoli, Magnani, Sideri, Santini, Tataru. All. Cantagalli
Gruppo Biokimica S. Croce: Nuti-Sabatini, Del Campo-Andreotti, Baldaccini-Razzetto, Pinzani (L). A disposizione Da Prato, Catania (2° L), Ciulli, Diouf, Lumini. All. Pagliai
Arbitri: Cogliati e Jacobacci

Da Nuti a Baldaccini, quanta esperienza e forza per i Lupi

By | News | No Comments

E’ il duello tanto atteso, quello segnato col circoletto rosso da mesi, sin dalla stesura estiva dei calendari.
Conad contro Lupi, Reggio Emilia contro Santa Croce, ovvero le due corazzate del girone B che hanno confermato in pieno i pronostici di inizio stagione.
Le uniche squadre a vincere tutte e 5 le gare di campionato, pur lasciando qualche briciola per strada (1 punto la Conad, 2 Santa Croce).
Si sono già scontrate in Coppa Italia, dove ha avuto la meglio la formazione toscana ma solo ed esclusivamente per un set in più vinto contro l’altra rivale del girone Ferrara.
All’andata al Pala Bigi infatti vinse 3-1 la Conad, al ritorno 3-1 il Gruppobiokimica.
Il fattore campo e un pubblico del Pala che in una domenica speciale potrà tornare quello “da serie A”, sono fattori che possono sicuramente incidere, anche se la formazione di Cantagalli dovrà davvero giocare una partita di altissimo livello contro una squadra come quella guidata da coach Alessandro Pagliai.
In vista della super sfida di domenica (ore 18.00), andiamo a scoprire tutte le insidie che nascondono i Lupi.
Basta osservare la diagonale palleggiatore-opposto per capire che a Santa Croce non scherzano e la possibile seconda promozione consecutiva in A2 (l’anno scorso il club ha rinunciato così come aveva lasciato il titolo di A2 nel 2012) non è utopia, anzi…
In cabina di regia comanda infatti Marco Nuti, che a 43 anni è ancora il giocatore capace di eccellere come in tutta una carriera dov’è stato assoluto protagonista in serie A, con le ultime stagioni tra Taranto, Cuneo e Genova.
Il palleggiatore pisano gioca opposto a Matteo Sabatini, 30enne che questa categoria la conosce molto bene ed è garanzia di rendimento di assoluto livello.
In banda l’italo-argentino Federigo Del Campo si è rivelato come una delle mani più interessanti del campionato, soprattutto per il peso offensivo, mentre è fondamentale per gli equilibri della ricezione l’altro martello titolare, Paolo Andreotti.
Al centro c’è un altro totem e bandiera ormai dei Lupi come Paolo Emilio Baldaccini, centrale mancino di esperienza e classe.
A far coppia con lui Razzetto, mentre nel ruolo di libero dovrebbe cominciare Pinzani con Catania (titolare ad inizio anno) in panchina.
A disposizione anche Da Prato (che può giocare sia da centrale che da opposto), i martelli Lumini e Diouf e il palleggiatore Ciulli.

La giornata di festa delle giovanili è il preludio alla grande sfida di domenica

By | News | No Comments

Una festa che è il preludio a quella che si vivrà domenica al Pala Bigi, al di là del risultato finale.
La festa delle squadre giovanili del Volley Tricolore, andata in scena al Pala AEB di Cavriago (nella foto il gruppo dei tantissimi giovani presenti) per riunire gli oltre 300 tra ragazzi e ragazze tesserati per il club giallorosso.
Tutti assieme appassionatamente, come lo saranno domenica in via Guasco per sostenere i ragazzi di Luca Cantagalli. Per la super sfida contro Santa Croce, si attende il pubblico delle grandi occasioni, quel pubblico “da serie A” al quale la Conad vuole regalare il ritorno tra i grandi dopo un solo anno in B1.
E dalla sfida con la seconda della classe si capirà molto di come potrà proseguire il duello tra le due superpotenze del girone B.
L’appuntamento è alle ore 18 di domenica 1 dicembre, con prezzi accessibili a tutti per colorare il Pala Bigi di giallorosso.
Entrano spendendo solo 1 euro tutti gli Under 18 e gli Over 65, mentre il biglietto di gradinata è a 5 euro, con la tribuna a 10.
Guemart e compagni stanno lavorando duro al Pala Bigi per preparare questa delicatissima partita, con la squadra che lavorerà anche sabato e domenica mattina per la rifinitura.

Conad-Santa Croce, a voi il palcoscenico

By | News | No Comments

Tutti le annunciavano come le due grandi favorite del girone B della B1 per la promozione diretta.
E non si sono sbagliati, se la Conad Reggio Emilia e i Lupi di Santa Croce, dopo cinque turni di campionato, sono là davanti a tutti con 5 vittorie in 5 gare per entrambe.
Un tie-break in più giocato dai toscani, e allora è la Conad a comandare con un punto di margine (14 a 13) dopo il successo dei ragazzi di Cantagalli a Monterotondo (primo successo per 3-2 dopo i quattro 3-0 consecutivi) e quello domenicale di Nuti e compagni su Forlì (3-0), che ha ridotto di 1 punticino il gap tra i due squadroni.
Tutto questo, alla vigilia di una sesta giornata che potrebbe incidere parecchio nell’economia del torneo.
Domenica 1 dicembre infatti, al Pala Bigi ci sarà proprio lo scontro diretto, eccezionalmente col ritorno alle ore 18.00 domenicali come negli anni in serie A2 (il basket anticipa il derby con Bologna al sabato sera).
Per una squadra che sta facendo sognare l’immediato ritorno in serie A, si attende una grande risposta di pubblico.
I prezzi saranno quelli consueti e molto convenienti, con il prezzo di 10 euro per la tribuna, di 5 euro per la gradinata e 1 solo euro per Under 18 e Over 65.

La classifica completa del girone B del campionato di B1 dopo 5 turni.

Conad Reggio Emilia 14 punti, S. Croce 13, Cagliari e Tuscania 10, Olbia 9, Forlì 7, Monterotondo 6, Castelfranco Pisa, Civita Castellana, Iglesias e Ferrara 4, S. Antioco 2.

La Conad soffre, ma vince e mantiene la vetta piegando al tie-break Monterotondo

By | News | No Comments

Pallavolo Monterotondo-Conad Reggio Emilia 2-3 (18-25, 25-22, 25-19, 18-25, 11-15)
Pallavolo Monterotondo: Del Mastro 17, Piccini 3, Spagnoli ne, De Blasio, Labardi, Mazzolena (L), Forte ne, Rossi 15, Bacciaglia 6, Martinoia 2, Marino 3, Di Leo 22. All. Spanakis
Conad Reggio Emilia: Dordei 1, Catellani (L), Magnani ne, Guemart 1, Tiozzo 15, Tondo 16, Bartoli 27, Sideri ne, Cuda 12, Benaglia 10, Santini ne, Tataru. All. Cantagalli
Arbitri: Russo e Proietti
Durata set: 26′, 30′, 28′, 26′, 22′. Tot. 2h12′
Note Monterotondo: ace 6, service error 12, muri 4, ricezione 71%, attacco 50%.
Note Conad: ace 7, service error 21, muri 13, ricezione 46%, attacco 51%.

Capace non solo di vincere, ma anche di saper soffrire in una serata complicatissima sul campo di una squadra coriacea come Monterotondo.
E’ la Conad che infila la quinta perla consecutiva e rimane in vetta al girone B della B1, indipendentemente dal risultato domenicale di Santa Croce, passando al tie-break in terra laziale dopo aver rimontato uno svantaggio di 2-1.
Cede i primi set del proprio campionato, ma comunque firma un’impresa importantissima la truppa di Cantagalli, contro una Monterotondo che in casa aveva vinto nelle prime due uscite.
Trascinati da Alessandro Bartoli (top scorer con 27 punti e il 62% in attacco), i giallorossi ottengono 2 punti che permettono di presentarsi alla grande sfida di domenica prossima al Pala Bigi contro Santa Croce davanti ai toscani.
Un vantaggio psicologico non da poco in vista della partita che può valere una stagione.

LA PARTITA

Tutto confermato per coach Cantagalli, che schiera Bartoli opposto a Guemart, Cuda e Tiozzo in posto 4, Tondo e Benaglia al centro, Catellani libero.
La partenza sprint dei laziali (3-0) costringe subito Cantagalli al time out, ma è solo Conad nel primo set.
Bartoli comincia il suo show dal servizio, con un turno devastante che vale un 8-0 di parziale che vale l’immediato +5 giallorosso alla prima pausa tecnica.
Tiozzo conserva col muro del 9-14, anche se Monterotondo con Rossi dimostra di essere in partita eccome tornando sino al -2.
La respinge Tondo, questa volta di fioretto (13-16), poi un gran muro di Benaglia e gli attacchi finali di Tiozzo scrivono l’1-0: 18-25.
E’ una gara durissima però, con i padroni di casa che scappano anche nel 2° set col +4 della prima pausa tecnica, che diventa addirittura +7 sul 12-5.
E’ il momento più difficile da inizio campionato, ma la reazione arriva coi muri di Tondo e i contrattacchi di Bartoli che riportano la Conad sino al -2 (19-17), dopo l’ingresso di Dordei.
Non basta, il break finale dal 22-21 è tutto di Monterotondo, che chiude 25-21 e impatta sull’1-1.
Anche il terzo set è una sofferenza per i giallorossi, sotto di 3-4 lunghezze e capaci di riportarsi sino al -1 sul 13-12.
Poi si spegne la luce e il 25-19 laziale sembra compromettere tutto.
E’ qui che la Conad dimostra di essere grande squadra, reggendo l’urto in avvio di 4° set, prima di scatenare nuovamente tutta la propria forza.
Tondo con il muro del +3 (7-10) e un Bartoli nuovamente continuo in attacco aprono il break che gira la partita.
E’ un monologo giallorosso, con chiusura sul 18-25 e tutti al tie-break.
E anche il quinto set è una sinfonia reggiana: Cuda apre con i due palloni che valgono l’1-3 Conad, Bartoli allarga la forbice per il 3-6 che diventa 7-10 ancora con Cuda.
Monterotondo prova a rientrare, ma Bartoli e Tiozzo la respingono definitivamente: 11-15 e altro trionfo per la Conad.

La trappola Monterotondo tra la Conad e la cinquina

By | News | No Comments

Una trappola vera e propria.
Non basta leggere la classifica, che vede la Conad davanti a tutti con il suo en-plein a quota 12 e i rivali odierni con 5 punti, per interpretare questo Monterotondo-Reggio Emilia valevole per la quinta giornata del campionato di B1.
La formazione laziale, che gioca a Montopoli di Sabina, in provincia di Rieti, ha infatti vinto le due gare casalinghe ottenendo tutti i suoi punti nel proprio catino.
Non solo, Monterotondo è una squadra con giocatori di esperienza e ben amalgamati da una bandiera della pallavolo romana come coach Alessandro Spanakis.
Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per una gara complicata eccome, a partire dalle ore 18.30 di sabato pomeriggio (arbitra la coppia composta da Luca Russo e Deborah Proietti).

LA PRESENTAZIONE DEL MATCH

E’ una Conad che vuole il quinto successo consecutivo, se possibile ancora per 3-0 per mantenere quel record nazionale (dopo 4 turni è l’unica squadra ad esserci riuscita dall’A1 alla B2) che vale eccome.
In realtà, a Guemart e compagni interessa mantenere la vetta di una classifica che la vede davanti a tutti a punteggio pieno e con 2 lunghezze di margine su Santa Croce.
Ed ecco che, con i toscani impegnati domenica in casa contro Forlì, sarà fondamentale rimanere davanti ai Lupi per arrivare all’importantissimo scontro diretto di domenica 1 dicembre al Pala Bigi con il coltello dalla parte del manico.
Non sarà facile, come detto, perchè la Monterotondo dove ha giocato due stagioni l’opposto giallorosso Giuliano Tataru (nella foto) è squadra che in casa può creare problemi a chiunque.
La prima squadra della capitale (di fatto è così, dopo l’addio della M. Roma), schiera infatti un sestetto di qualità ed esperienza.
Gli esterni Rossi e Del Mastro sono da anni protagonisti in B1, e coach Spanakis li conosce benissimo così come Daniele Bacciaglia, centrale già visto a Correggio.
Con lui in coppia dovrebbe partire Marino, con Piccini al palleggio e Di Leo opposto (Mazzolena il libero).
La Conad dovrebbe rispondere con il consueto starting-seven: Bartoli opposto a capitan Guemart, Nicola Tiozzo e Juan Josè Cuda in posto 4, Tondo e Benaglia la muraglia centrale con Catellani libero.
Il recuperato Bassoli, Santini, Magnani, Sideri e i due romani Tataru e Dordei le soluzioni dalla panchina.

FORMAZIONI IN CAMPO

Palestra Polivante di Montopoli di Sabina (Ri) – sabato ore 18.30
Pallavolo Monterotondo: Piccini-Di Leo, Rossi-Del Mastro, Bacciaglia-Marino, Mazzolena (L). A disposizione Martinoia, Spagnoli, Labardi, De Blasio, Forte. All. Spanakis
Conad Reggio Emilia: Guemart-Bartoli, Tiozzo-Cuda, Tondo-Benaglia, Catellani (L). A disposizione Dordei, Bassoli, Magnani, Sideri, Santini, Tataru. All. Cantagalli
Arbitri: Russo e Proietti

PROGRAMMA 5^ GIORNATA

Olbia-Castelfranco Pisa (rinviata al 7/12), Monterotondo-Reggio Emilia, S.Antioco-Cagliari, S.Croce-Forlì (domenica), Iglesias-Ferrara, Tuscania-Civita Castellana.

CLASSIFICA (DOPO 4 TURNI)

Conad Reggio Emilia 12 punti, S. Croce 10, Olbia 9, Cagliari, Forlì e Tuscania 7, Monterotondo 5, Castelfranco e Civita Castellana 4, Iglesias 3, S.Antioco e Ferrara 2.

Conad di Coppa, ecco il calendario per ridare l’assalto alla Final Four

By | News | No Comments

La Conad di campionato l’avete conosciuta tutti, con 4 strepitosi successi per 3-0 che valgono la vetta in solitaria del girone B, in attesa della trasferta di sabato a Monterotondo per la quinta giornata.
Il prossimo 29 dicembre, la formazione di coach Cantagalli dovrà rimettersi l’abito da Coppa, per affrontare una seconda fase alla quale i giallorossi sono costretti dopo aver ceduto a Santa Croce la vittoria del primo girone di Coppa Italia che ha qualificato direttamente i toscani alla Final Four in programma a metà aprile.
Assieme ai Lupi anche Motta di Livenza e Brescia, mentre la quarta squadra uscirà da un altro girone a 3 con gare di sola andata (quindi due partite per ogni formazione).
Le altre due seconde classificate della prima fase, Carpi e Bergamo, sfideranno quindi Guemart e compagni per ottenere quel primo posto che vale una Final Four alla quale la Conad tiene eccome (in base alle qualificate, si stabilirà la sede dell’evento).
Dicevamo del prossimo 29 dicembre, una domenica nella quale i giallorossi approfitteranno della pausa di campionato per sfidare la Cec al Pala Ferrari di Carpi nella prima gara della seconda fase (si giocherà alle ore 18.00).
La domenica successiva, il 5 gennaio, ecco la sfida tra Bergamo e Carpi, mentre si chiuderà sabato 1° febbraio (ore 21.00) al Pala Bigi con la Conad che ospiterà i bergamaschi per il match probabilmente decisivo.

CARPI IN AMICHEVOLE

Proprio la Cec Carpi è stata ancora una volta la compagine con la quale disputare un allenamento congiunto al Pala Bigi che è servito a coach Cantagalli a preparare nel migliore dei modi la gara di sabato a Monterotondo.
Contro la formazione di Luciano Molinari, la Conad si è imposta ancora per 3-1, perdendo solo il primo set per poi vincere i successivi 3, con parecchie rotazioni di tutti gli uomini e la costante crescita di Davide Bassoli, ormai pienamente recuperato.

“Se giochiamo così, siamo i più forti del campionato”

By | News | No Comments

Archiviato l’ennesimo 3-0 di un avvio di campionato strepitoso, la Conad Reggio Emilia si proietta verso la terza trasferta stagionale.
Sabato si va in terra laziale, con il duello contro l’insidiosa Monterotondo.
E se il match di sabato sarà da giocare al massimo per cercare il quinto successo consecutivo, è altrettanto vero che sale già l’attesa per la sfida di domenica 1° dicembre al Pala Bigi contro i Lupi di Santa Croce, la prima inseguitrice della formazione di Luca Cantagalli.
“Prima pensiamo a Monterotondo, ma con Santa Croce…”.
A parlare è Davide Benaglia, il centralone piacentino grande protagonista anche del successo su Sant’Antioco. “Se giochiamo sempre a questo livello, siamo i più forti del campionato.
Pur con umiltà, dobbiamo avere la consapevolezza della nostra forza per continuare a dimostrarla giornata dopo giornata.
Prima a Monterotondo, poi il 1° dicembre nella partita verità. Sì, perchè quella domenica capiremo tante cose.
Loro ci hanno battuto in Coppa, è vero, ma non era ancora la vera Conad. Il 1° dicembre sarà un’altra storia”.
Anche grazie ad un gruppo che propone protagonisti sempre diversi e anche tanti giovani (lo stesso Benaglia in fondo ha solo 24 anni, ndr) al fianco dei punti di riferimento della squadra.
Come Nicola Tiozzo, classe ’93 che sta crescendo tantissimo.
“E’ vero, Nicola ha fatto benissimo anche con Sant’Antioco ed è uno degli esempi di come il lavoro paghi sempre.
Abbiamo grande determinazione nel voler raggiungere l’obiettivo promozione, per questo siamo disposti a non mollare nulla contro alcun avversario”.

GIOVEDI’ LA DIFFERITA DI CONAD-S.ANTIOCO

Appuntamento su Teletricolore (canale 10 del digitale terrestre per la provincia di Reggio Emilia) per la differita integrale di Conad Reggio Emilia-VBA Olimpia Sant’Antioco, ovvero la quarta perla della formazione di coach Luca Cantagalli.
Giovedì sera, a partire dalle ore 23.00, da non perdere!

“La Conad è vicina agli amici sardi. Speriamo di portare serenità ad Olbia”

By | News | No Comments

Nel momento del dolore, anche la Conad Reggio Emilia vuole essere vicina agli amici della Sardegna con un messaggio di speranza per un futuro che sia il più positivo possibile.
L’alluvione che ha fatto già 18 vittime e ha devastato soprattutto il nord-est dell’isola ha lasciato tutti quanti basiti, soprattutto pensando alla gente di Olbia e dintorni.
“Speriamo non si debba aggiornare il numero delle vittime e che presto si possa già ricostruire – il pensiero di Loris Migliari in rappresentanza del club giallorosso.
La Sardegna è una terra splendida, siamo già stati accolti benissimo a Cagliari e sabato abbiamo ospitato gli amici di Sant’Antioco per la quarta di campionato.
Il 14 dicembre prossimo avremo la trasferta proprio in quel di Olbia, il messaggio che vogliamo lanciare è quello della speranza.
Anche attraverso lo sport, portare serenità e un po’ di spensieratezza ad un popolo che sta soffrendo tanto per questa tragedia”.

Nella Conad da record c’è un grande Bartoli: “Uniti e compatti per vincere questo campionato”

By | News | No Comments

E’ una Conad sempre più da record, una Conad che fa parlare tutta Italia per aver firmato un altro primato notevole.
Tra le oltre 170 squadre che disputano i campionati nazionali dalla serie A1 alla B2, la formazione di Luca Cantagalli è l’unica a non aver perso ancora un set in campionato.
La leadership nel girone B della serie B1 è stata rafforzata grazie all’ennesimo 3-0, ottenuto sabato al Pala Bigi contro la VBA Olimpia Sant’Antioco.
Tra i protagonisti assoluti della sfida con i sardi, un Alessandro Bartoli da 18 punti personali e il 57% in attacco.
Numeri da Bartoli, che vuole firmare un’altra promozione in A2 dopo quella del giugno scorso con Ravenna.
“E’ andata bene dai, siamo stati ancora una volta squadra, soprattutto in un primo set che sapevamo sarebbe stato difficile – racconta il posto 2 reggiano, tornato a casa dopo le esperienze a Perugia e Ravenna.
Con il cambio di allenatore ci aspettavamo una Sant’Antioco motivatissima, e infatti il primo parziale è stato equilibrato.
Poi l’abbiamo risolto nel momento decisivo e da lì è stato tutto più semplice”.
Anche perchè nel 2° set Ale ha firmato un 88% in attacco da brividi…
“Sì, nel corso della gara sono cresciuto assieme alla squadra.
Siamo sempre uniti e compatti, è questo il segreto per giocare a questi livelli.
Inoltre ci tenevo particolarmente a questa gara perchè affrontavo alcuni dei compagni con i quali ho vissuto la promozione di Ravenna”.
E’ una Conad veramente lanciatissima.
“Lavoriamo bene e i risultati si vedono.
L’obiettivo sappiamo tutti qual è, per vincere il campionato siamo sulla buona strada.
Dobbiamo continuare a testa bassa e non mollare mai nulla”.

CONTRO SANTA CROCE IL 1° DICEMBRE

Per la super sfida con i Lupi di Santa Croce, la Conad Reggio Emilia avrà l’occasione di ritornare a giocare alle ore 18.00 domenicali per la partita più importante da inizio stagione.
Il derby di basket tra Pallacanestro Reggiana e Virtus Bologna è stato infatti anticipato a sabato 30 novembre, pertanto la Conad giocherà il big-match contro i toscani domenica 1° dicembre con fischio d’inizio alle ore 18.00.
Santa Croce è la prima inseguitrice della Conad: dopo aver vinto al tie-break a Ferrara, i giallorossi comandano con 2 punti di margine sui toscani e 3 su Olbia.

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress